Il jazz irpino degli “Spaghetti Style” di scena al Fatafestival

16 maggio 2008

Napoli – Mettiamo insieme sei musicisti: spacconi estrosi e teste calde, amanti dello swing e delle belle donne. Aggiungiamo sigari, whisky e gioco d’azzardo. Mescoliamo per bene e avremo la jazz band più esplosiva del mondo, gli “Spaghetti Style”. Tutti i classici dello swing italo-americano anni 40/50, miscelati in uno strepitoso spettacolo, coinvolgente ed entusiasmante verranno riproposti domani 17 maggio sul prestigioso palcoscenico del Fatafestival in corso a Napoli nel suggestivo cortile del Maschio Angioino. Un’occasione importante per la band irpina considerato lo spessore artistico della manifestazione partenopea. 12 eventi, 4 percorsi guidati e 1 mostra. Questi i numeri di un festival culturale che la città di Napoli non ha mai visto fino ad oggi e che vanta la presenza di celebri musicisti di fama internazionale. Alla “Spaghetti Style” l’onore di esibirsi, nella serata di domani, in una cornice sonora tutta dedicata al jazz in cui verrà presentato il loro primo cd “Grosso guaio a Little Italy”. Un evento unico nel suo genere che vedrà la partecipazione del gruppo irpino, composto da Alex Tozza (voce), Gianfranco Ferri (piano), Angelo Galietta (sax), Luigi Grasso (tromba), Antonio Del Sonno (trombone), Felice Puopolo (contrabbasso) e Umberto Spiniello (batteria). La perfomance è stata fortemente voluta da Rocco Pasquariello, storico produttore della Marocco Music (che vanta artisti del calibro di Beppe Barra e James Senese), segno tangibile del successo crescente che sta ottenendo il gruppo in ambito nazionale. Fitto, infatti, il calendario delle prossime perfomance della band che toccheranno anche il Mugello Jazz 2008 il prossimo 11 luglio in provincia di Firenze ed una tournee in terra britannica. Non mancano, inoltre, le importanti tappe musicali che caratterizzeranno l’estate irpina. Tra queste la partecipazione a Castellarte. Tutto il calendario del loro tour è possibile visionarlo su www.myspace.com/spaghettistyle. Il loro lavoro artistico rende omaggio alla nuova generazione musicale irpina che lascerà sicuramente il suo segno.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.