Il futuro secondo gli “affamati dell’innovazione”: spalancate le porte delle aziende a idee esterne

Il futuro secondo gli “affamati dell’innovazione”: spalancate le porte delle aziende a idee esterne

11 luglio 2019

Alfredo Picariello – “Aprite, spalancate le porte delle vostre aziende: bisogna fare arrivare all’interno il flusso di idee che proviene dall’esterno”. Tommaso Ragazzi è uno che di innovazione se ne intende, eccome. Alla Camera di Commercio di Avellino ha parlato a nome e per conto di Uqido Srl, spin off dell’Università di Padova, i cui membri si autodefiniscono “affamati di innovazione”. Il futuro, a quelle latitudini, è arrivato già da un po’ di tempo. Forse perchè, a quelle latitudini, si parla di “Open Innovation”. Che Ragazzi ci spiega meglio di cosa si tratta, come ha fatto ad un po’ (forse troppo pochi) imprenditori presenti in Piazza Duomo.

“Le buone idee possono e devono arrivare anche dall’esterno di un’impresa. Le buone idee sono distribuite in tutto il mondo e in tutte le persone. Ormai non funziona più starsene chiusi nel proprio orticello”. Parole che forse in Irpinia suonano ancora un po’ “strane”. Qualcuno, giustamente, a Ragazzi lo fa notare. Lui sembra rendersene conto. “Certo – sottolinea – l’innovazione è un rischio. E’ come l’impresa. In Italia, negli ultimi tempi, la predisposizione al rischio è un po’ venuta meno. Putroppo non siamo come a Londra o negli States, dove più si rischia e più si guadagna. Ovviamente non si deve innovare a tutti i costi, solo quando è sostenibile e c’è un ritorno. Come dicevo, bisogna aprirsi all’esterno. Ma, spesso, anche all’interno di un’impresa ci sono persone che hanno delle ottime intuizioni ma vengono poco valorizzate”.

Ricordiamo che la Camera di Commercio di Avellino, attraverso il PID – Punto Impresa Digitale – accompagna le imprese irpine sulla strada della Innovazione 4.0, definita come la quarta rivoluzione industriale. “Un’opportunità per le imprese – afferma il Presidente dell’Ente Camerale La Stella – per avviare un processo di innovazione 4.0 grazie al supporto gratuito offerto dalla Camera di Commercio di Avellino nell’ambito del progetto PID e che si concretizza in accompagnamento verso l’innovazione con l’assistenza di personale specializzato, training digitale e formazione e in sostegno finanziario, attraverso i voucher digitali 4.0 erogati dalla Camera di Commercio alle aziende del territorio con risorse proprie”.