Il consiglio provinciale ricorda Giandonato Giordano: “Un riferimento per chi fa politica”

Il consiglio provinciale ricorda Giandonato Giordano: “Un riferimento per chi fa politica”

9 maggio 2019

“Dobbiamo fare nostro il modo di fare politica di Giandonato Giordano. La sua disponibilità al confronto con tutti, la sua attenzione ai rapporti umani saranno per sempre un riferimento. Come si può pensare di fare politica, prescindendo dai rapporti umani”. Con la voce rotta a tratti dall’emozione e dalla commozione, il presidente della Provincia Domenico Biancardi ricorda, ad un mese dalla scomparsa, la figura di Giandonato Giordano, consigliere provinciale, già sindaco di Guardia dei Lombardi, morto a soli 55 anni.

“Nel bilancio ci sono tracce del suo impegno, della sua visione politica. La fondazione per il turismo e la cultura, ad esempio, è sicuramente figlia delle sue indicazioni, del suo impegno anche strategico”, precisa Biancardi.

In aula c’è anche la famiglia di Giordano, la moglie Nadia e i figli Alessandro e Gaetano. “Mio padre – precisa il figlio nel corso del suo intervento di ringraziamento – è stato sempre un uomo attento e vicino al territorio. Non hai mai fatto distinzione tra vita pubblica e privata, sempre ispirata agli stessi principi”.

“Vicino sempre ai giovani, spero che il suo impegno possa essere di stimolo e riferimento per chi fa politica. In una delle sue ultime uscite pubbliche, alla Rai, – precisa in un passaggio – per rimarcare l’importanza del ruolo dell’ente Provincia, sottolineò come qualsiasi persona si identifica, nel presentarsi, con la provincia di appartenenza. Ecco, credo che anche questo semplice esempio dimostri il suo attaccamento al territorio, il suo impegno per l’Irpinia”.

Il consigliere Franco Di Cecilia esalta l’impegno, la passione politica e lo spessore culturale di Giordano al quale sarà intitolata la sezione Museo e Risorgimento della Biblioteca provinciale di Avellino. Partecipato anche il ricordo del vicepresidente della Provincia Fausto Picone e del consigliere regionale Vincenzo Alaia.

“La bellissima decisione di Biancardi di dedicare una seduta di consiglio provinciale a Giandonato è la conferma di come, anche nel corso una brevissima presenza in quest’assise, lui abbia lasciato un segno profondo, come testimoniato dai ricordi di tutti i consiglieri”, precisa il parlamentare irpino Gianfranco Rotondi che ha partecipato alla seduta consiliare dedicato a Giordano.