Il Centro Dorso approva bilancio e programma delle attività

Il Centro Dorso approva bilancio e programma delle attività

3 luglio 2018

Il Centro Dorso approva il bilancio consuntivo 2017 e il  programma di attività. All’incontro hanno partecipato il vice presidente Nunzio Cignarella e i soci Girolamo Giaquinto per la Provincia, Raffaele Balsamo per la Regione Campania, Elisa Dorso per la famiglia Dorso.

Accolto dal benvenuto del presidente Fiorentino e dei soci, è intervenuto anche Antonio Caputo per la Bper Banca Spa, nuovo socio, rappresentativo del tessuto economico locale e nazionale. Approvato il bilancio all’unanimità, i soci hanno espresso il più vivo apprezzamento per le numerose e significative attività realizzate e per quelle programmate. Il presidente Luigi Fiorentino ha espresso soddisfazione per l’esito positivo delle riunioni e per l’attiva partecipazione dei soci.

Nella stessa mattinata si è riunito anche il Comitato scientifico del Centro Dorso. All’odg lo stato di avanzamento delle varie iniziative in corso e in programma, a partire da quelle rivolte ai giovani: dal corso di orientamento “Parliamo del vostro futuro” al corso avanzato per gli studenti delle scuole superiori, al corso di specializzazione in Amministrazione degli enti locali.

All’esame del Comitato anche i primi, significativi risultati dell’attività dell’Osservatorio economico, il potenziamento del servizio bibliotecario e i progressi del progetto di ricerca sul federalismo e i rapporti centro-periferia. Soddisfazione è stata espressa per la qualificata rete di partenariato realizzata (Università di Roma “La Sapienza”, Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa” e “Federico II, Fondazione Pellicani, Camera di Commercio, ecc.).

Tra i prossimi appuntamenti, l’ormai tradizionale reading di fine estate e un incontro per ricordare l’opera e il lascito di Giuseppe Galasso. Hanno partecipato alla riunione, insieme al presidente Luigi Fiorentino, al vice presidente Nunzio Cignarella e ad Elisa Dorso, Francesco Barra, Francesco Saverio Festa e Aldo Sandulli