Il caso Irm di Manocalzati al vaglio della Provincia e degli esperti: un vademecum contro il rischio inquinamento

by 3 marzo 2005

Un Tavolo tecnico convocato dall’assessore Bruno Fierro sull’Irm di Manocalzati per fare il punto sulla struttura di Manocalzati.
Presenti i responsabili regionali e provinciali dell’Arpac rappresentati dai dottori Manzi e D’Antonio del Cria, dall’ingegnere Barbato;i rappresentanti del comitato Monte Sant’Angelo Bosco di Manocalzati; il capogruppo dei Ds alla Provincia Franco Mazza, il sindaco di Manocalzati Ciampi, i responsabili dell’ufficio tecnico comunale; l’esperto nominato dal Tribunale dei diritti del Malato e per l’Asl Av 2 il dottore Guerriero responsabile dell’Igiene e Sanità Pubblica.
Dall’incontro è emerso che la Provincia è impegnata a creare le condizioni per ristabilire una situazione di normalità e restituire maggiore tranquillità alla popolazione di Manocalzati ed in particolare alle famiglie evacuate. Di concerto con il sindaco Ciampi si è ipotizzata la revoca dell’ordinanza di sgombero, provvedimento che potrebbe essere assunto nella prossima settimana. Sia i tecnici che l’Arpac avrebbero evidenziato che sarebbe venuto meno il motivo alla base dell’ordinanza stessa, vale a dire l’allarme legato all’inquinamento dell’aria.
La Provincia intende anche avviare una azione di diffida nei confronti dell’Irm per la messa in sicurezza del sito. Sarà inviata una nota alla Procura della Repubblica di Avellino, al commissario Catenacci e, per conoscenza, all’Arpac, per il dissequestro dell’Irm in modo da consentire la rimozione dei rifiuti che si trovano ancora all’interno dello stabilimento. In ogni caso la Provincia si attiverà perchè si provveda alla loro copertura in modo da evitare esalazioni e possibili altri motivi di rischio.
A proposito del rientro delle famiglie evacuate nelle abitazioni al responsabile dell’Asl Av 2 è stato dato mandato di preparare un vademecum che indichi norme e comportamenti da tenere sulla pulizia e l’igiene all’interno delle case e rispetto alle cose da magiare.
Da giorni il sindaco Ciampi ha avviato una campagna informativa sul consumo,per esempio, di verdura e prodotti agricoli. Si consiglia di mangiare solo prodotti che non provengono da coltivazioni del territorio di Manocalzati cosi’ come resta valida la richiesta di evitare di qualsiasi coltivazione in loco.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.