Il cane “Olli” fiuta la droga, era nascosta in un centro per richiedenti asilo

Il cane “Olli” fiuta la droga, era nascosta in un centro per richiedenti asilo

20 giugno 2018

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, quotidianamente impegnati per garantire sicurezza e rispetto della legalità.

In tale contesto, un’altra importante attività è stata condotta dai militari della Stazione di Aquilonia, coadiuvati dai colleghi della Stazione Carabinieri Forestali di Lacedonia, che, unitamente a unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, nella giornata di ieri hanno eseguito numerose perquisizioni e rinvenuto 11 grammi di marijuana.

La perquisizione è stata effettuata in una struttura di Aquilonia ospitante stranieri richiedenti asilo, qui i Carabinieri, guidati dal cane “Olli”, hanno recuperato all’interno di una fioriera posta all’ingresso, una busta in cellophane contenente della sostanza stupefacente.

Chi la possedeva era convinto che nessuno l’avrebbe trovata, che quel posto fosse il più sicuro dove custodirla e, all’occorrenza, prelevarla, lontana da occhi indiscreti: ma così non è stato.

I Carabinieri della Stazione di Aquilonia hanno recuperato la sostanza stupefacente prima che l’ignoto proprietario potesse riappropriarsene e commercializzarla. La droga è stata sequestrata e, per ora, si procede contro ignoti.