IIA, i sindacati rilanciano la necessità di un impegno concreto del Governo

IIA, i sindacati rilanciano la necessità di un impegno concreto del Governo

10 gennaio 2018

Il Governo deve sostenere concretamente l’azione della Industria Italiana Autobus: “I vertici dell’Esecutivo devono partecipare direttamente al prossimo confronto ministeriale sulla vertenza perché, a fronte del volume delle commesse acquisito dall’azienda, si possa uscire da una condizione di instabilità e precarietà e si possa avviare una nuova fase di confronto”.

Le segreterie nazionali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm prendono posizione – attraverso una nota – sulla situazione del progetto di polo unico nazionale di produzione degli autobus all’indomani dell’ultimo vertice presso il Dicastero dello sviluppo economico.

“L’azienda – spiegano i rappresentanti delle organizzazioni sindacali – ha acquisito commesse che garantirebbero non solo il lavoro, per tutte le maestranze, per l’anno in corso, ma rappresenterebbero una premessa occupazionale positiva anche per il 2019”.

Fin qui le note positive. Il presidente della Industria Italiana Autobus, Stefano Del Rosso ha evidenziato – nel corso dell’appuntamento ministeriale – “la necessità di fare entrare nel capitale sociale, entro il prossimo mese di febbraio, un fondo istituzionale che garantisca ossigeno alla società ed eviti di rimettere in discussione dell’intero progetto”.

Riparte, dunque, l’ennesima corsa contro il tempo. “E’ indispensabile – è il monito di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm – avviare, in attesa del nuovo appuntamento ministeriale, un confronto presso i due stabilimenti tra l’azienda, i rappresentanti sindacali e dei lavoratori al fine di affrontare e risolvere i problemi di organizzazione e condizione del lavoro”.