Iannaccone lancia SOS Irpinia, campagna di informazione rifiuti

15 maggio 2008

Avellino – “Sos Irpinia”, questo è il nome che il deputato del Movimento per l’Autonomia, Arturo Iannaccone, ha dato alla campagna di informazione lanciata in questi giorni sull’emergenza rifiuti. Ed è proprio il parlamentare irpino a spiegare il senso di un’iniziativa già “visibile” in città e in provincia: “Abbiamo un duplice obiettivo – ha spiegato– quello di esprimere tutta la nostra contrarietà all’allestimento di una discarica regionale in Irpinia e quello di radicare il nostro movimento sul territorio, facendo conoscere le nostre posizioni e ciò che caratterizza l’azione politica del Movimento per l’Autonomia. Il nostro partito – continua Iannaccone – vuole rappresentare al meglio le istanze del territorio, convinto com’è che l’autonomia rappresenti la strada migliore per giungere alla soluzione, ormai annosa, dei problemi che ci riguardano, compreso quello dei rifiuti. Per questo motivo abbiamo chiesto a tutti i livelli istituzionali e al Commissariato per l’emergenza, di giungere rapidamente ad una provincializzazione del ciclo dei rifiuti e alla costruzione dei termovalorizzatori”.
La campagna di informazione “SOS Irpinia” prevede l’affissione di manifesti raffiguranti alcuni paesaggi irpini: “Abbiamo voluto mettere in evidenza – spiega ancora – le bellezze naturali che rischiano di essere irrimediabilmente deturpate dall’invasione dei rifiuti provenienti dal resto della Regione. Per alcuni manifesti abbiamo scelto, non a caso, delle immagini che riproducono un lago della Provincia. L’Irpinia – spiega il parlamentare – è uno dei bacini acquiferi più importanti del mondo e l’acqua è un’altra delle nostre ricchezze che rischia di essere seriamente compromessa dalle infiltrazioni di percolato. Il danno non riguarderebbe solo la nostra provincia ma tutte le popolazioni confinanti che attingono acqua da noi. SOS Irpinia è solo all’inizio – conclude Iannaccone – A breve seguiranno altre iniziative con le quali esporremo meglio le nostre proposte per la soluzione di un’emergenza che sta mettendo in ginocchio la nostra Provincia e la nostra Regione”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.