“I recenti fatti destano molta preoccupazione”, la FIT CISL lancia l’allarme sui mezzi Air

“I recenti fatti destano molta preoccupazione”, la FIT CISL lancia l’allarme sui mezzi Air

10 marzo 2018

“I recenti fatti accaduti nell’Azienda Air SpA destano molta preoccupazione”, dice il Segretario Generale della FIT CISL di Avellino, Francesco Codella.

E’ sotto gli occhhi di tutti che, negli ultimi tempi, i mezzi dell’Air non se la passino bene, a cominciare dall’incidente di qualche giorno fa dove un bus proveniente da Napoli, con più di 40 passeggeri a bordo, ha perso le ruote posteriori fino all’incendio dell’autobus che trasportava gli studenti pendolari della provincia irpina.

Sul primo episodio il segretario Codella osserva che “… solo il caso ha voluto che succedesse nei pressi del casello di Avellino Ovest, per cui il pullman si è letteralmente accasciato senza che nessuno si facesse male” e si chiede: “Se fosse successo sul viadotto della discesa di Monteforte Irpino? Che fine avrebbero fatto le 40 persone a bordo? Ci saremmo trovati nuovamente a contare dei morti su un tratto di strada già segnato da altro sangue”.

La FIT CISL nel frattempo si augura che siano le indagini della Magistratura a far luce su quanto accaduto.

Codella poi si sofferma sull’ultimo “sconcertante avvenimento balzato anche sulle cronache nazionali, dove l’autobus diretto a Montemiletto ha preso fuoco con 15 pendolari a bordo e solo grazie alla professionalità dell’autista, che prontamente ha aperto le porte facendo scendere tutti i viaggiatori, non è accaduto il peggio”.

“Penso – dice Codella – che in primo luogo l’Azienda abbia l’obbligo di far luce sugli episodi avvenuti di recente, convocare le parti sociali, le rappresentanze aziendali sulla sicurezza e rassicurare l’utenza che simili episodi non avranno a ripetersi”.

“La FIT CISL non farà mancare il sostegno all’Azienda, mettendo sempre in primo piano l’interesse dei lavoratori e quello dell’utenza”, conclude Codella.