I protagonisti della politica meridionalistica, ad Avellino Adriano Giannola

I protagonisti della politica meridionalistica, ad Avellino Adriano Giannola

15 febbraio 2016

Martedì 16 febbraio ultimo appuntamento per il ciclo di conferenze “I protagonisti della politica meridionalistica” organizzato dal Centro “Guido Dorso”. All’Oratorio della SS. Annunziata, in piazza Duomo, a partire dalle ore 16,00, il professor Adriano Giannola (Università di Napoli “Federico II” – presidente Svimez) interverrà su “Il Mezzogiorno oggi”.

Il professor Giannola affronterà i temi dell’economia e dei ritardi del Mezzogiorno ripercorrendo alcune tappe della sua storia e analizzandone cause ed effetti, ma anche interrogandosi sulle possibilità di sviluppo. Sia il meridionalismo che il neomeridionalismo hanno fornito contributi essenziali, ma da molto la questione meridionale è stata rimossa dalla coscienza politica italiana. È invece quanto mai necessario tornare a parlare del Sud, di cosa fare e da dove sia possibile far ripartire l’economia meridionale, in una prospettiva europea e mediterranea.

Adriano Giannola Laureatosi in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna, ha conseguito poi la specializzazione in Economia dello Sviluppo presso il Centro di Ricerche Economico–Agrarie per il Mezzogiorno di Portici. Ha svolto attività di ricerca presso la Ford Foundation dell’Università di Harvard e il Massachussets Institute of Technology di Cambridge (Mass), poi nominato professore ordinario di Economia presso l’omonima Facoltà dell’Università di Napoli Federico II.
Significativa e particolarmente incisiva è stata la sua presenza nelle più prestigiose istituzioni economiche. È stato membro del Comitato scientifico dell’Osservatorio sulle Piccole imprese di Capitalia e presidente della Sezione campana della Società italiana per l’Organizzazione internazionale. È membro del direttivo dell’Associazione italiana per gli interessi del Mezzogiorno. Intenso è stato anche il suo contributo allo studio e alla gestione delle istituzioni economiche, come membro della Commissione culturale della sezione dell’Unesco e come Presidente dell’Istituto Banco di Napoli – Fondazione. È attualmente presidente della Svimez–Associazione per lo sviluppo dell’industria nel Mezzogiorno.
È autore di numerose pubblicazioni sui profili teorici ed empirici della macroeconomia, con particolare attenzione ai problemi dell’economia duale.