I piatti più richiesti a Ferragosto al ristorante La Via delle Taverne ad Atripalda

I piatti più richiesti a Ferragosto al ristorante La Via delle Taverne ad Atripalda

4 Agosto 2015

Alla scoperta dei piatti forti dell’estate a La Via delle Taverne di Atripalda ispirati come nel suo solito stile alla cucina tipica partenopea, e apprezzati e richiesti dagli avellinesi.

Nonostante il caldo di quest’estate, non si rinuncia a una piacevole uscita al ristorante per soddisfare il palato.

Soprattutto perché se in casa propria le alte temperature non favoriscono una cucina elaborata, accontentandosi magari di qualcosa di leggero e fresco, se ne approfitta scegliendo un buon ristorante per gustare un piatto più ricco e saporito.

Con la sua cucina tipicamente ispirata alla migliore tradizione partenopea, La Via delle Taverne è uno dei locali maggiormente apprezzati per chi ama la buona cucina, d’inverno come d’estate. Sapori genuini, piatti che seguono le ricette classiche della lunga cultura gastronomica napoletana, un ampio ventaglio di proposte sia per gli amanti della carne sia per chi preferisce i sapori del mare.

Quali sono i piatti forti del momento? Ce lo spiega il Patron de La Via delle Taverne, Francesco Pedace.

Francesco Pedace

Francesco Pedace

<<Sono diversi i piatti forti dell’estate, quelli che compongono il menù per la stagione calda e che vengono maggiormente richiesti dalla clientela. Possiamo iniziare dal ragù classico napoletano e dalla genovese classica napoletana, per chi ama i sapori più genuini della nostra tradizione culinaria. Molto freschi il risotto estivo “La Via delle Taverne” con prosciutto, melone e burrata oppure la lasagnetta alla caprese fatta con sfoglie di lasagna intramezzate con pomodoro, mozzarella e battuto di basilico a freddo. Da non dimenticare l’apprezzatissimo scialatiello ai frutti di mare, abbondante e coreografico nella presentazione, come pure il nostro spaghetto scanalato Voiello con baccalà, friarielli e nocciole, piatto con il quale siamo stati inseriti nella recente pubblicazione della Voiello intitolata “L’Oro di Napoli” che esalta l’eccellenza dell’arte pastaia napoletana>>.

Per quanto riguarda i secondi cosa ci propone invece?

<<La polpette della nonna sono molto amate dalla nostra clientela oppure in questo periodo va forte la carne all’insalata, ovvero carne sfilacciata con olio, aceto e sale accompagnata da un tortino di spinaci crudi conditi con burro fuso, prosciutto cotto a cubetti e parmigiano>>.

Ci vuole raccontare qualche aneddoto, divertente e curioso, legato a questi piatti?

<<E’ molto simpatico vedere la reazione di molti clienti che ordinano le polpette della nonna. Magari pensano siano piccoline. Invece se ne vedono arrivare due da 200 grammi e rimangono piuttosto impressionati. Mi piace anche ricordare un signore di poco più di novant’anni che aveva ordinato il ragù. Dopo averlo iniziato a mangiare mi chiama soddisfatto dicendomi che quel sapore gli aveva riportato alla mente l’immagine di quand’era bambino e inzuppava il pane nel ragù della nonna. Proprio ciò che voglio trasmettere con la nostra cucina: tradizione, genuinità e sapori di casa>>.

Cos’è previsto per il Ferragosto?

<<Il 15 agosto saremo aperti sia a pranzo sia a cena con un menù che prevederà due-tre portate di carne e di pesce per venire incontro a ogni esigenza di gusto. Sicuramente per quell’occasione, trattandosi di una giornata particolarmente richiesta, sarà necessaria la prenotazione del proprio tavolo>>.

Per assaporare il menù estivo e la tradizione gastronomica partenopea, La Via delle Taverne è in via Teodoro Momsen 11/13 (di fronte alla Clinica Santa Rita) ad Atripalda (Avellino). Prenotazioni di tavoli e informazioni: 0825-622564, 348-7759249.

Leggi Anche

Articolo promoredazionale curato da Lino Sorrentini Comunicazione

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<