“I pensatori irpini”, il fuorionda di Gambardella: “Non le ho scelte io”

“I pensatori irpini”, il fuorionda di Gambardella: “Non le ho scelte io”

14 marzo 2018

Marco Imbimbo – La querelle sull’opera di Arcangelo Esposito installata in via De Sanctis continua a tenere banco in città, anzi arriva spedita a via Tagliamento, sponda federazione provinciale del Partito Democratico.

Nel corso dell’incontro tra David Ermini e i segretari di circolo, qualcuno tra i corridoi del Pd si interrogava proprio sull’opera. Un dibattito che ha, poi, chiamato in causa l’assessore alla Cultura, Bruno Gambardella, presente all’incontro con Ermini.

«Non ho seguito io l’iter in quanto non era di competenza del mio assessorato, al pari dei fondi. Inoltre quando la pratica è passata in Giunta, io non ero presente in quella seduta», ha sottolineato ai presenti l’esponente della Giunta Foti. Un “fuorionda” captato dalla stampa presente. Gambardella ha spiegato, a chi gli chiedeva i criteri utilizzati per la selezione, come la vicenda riguardi l’assessorato ai Lavori Pubblici in quanto, anche l’opera, rientra nel rifacimento di Piazza Libertà e nei lavori di riammagliamento delle strade adiacenti.

«Non le ho scelte io, tra l’altro non sono un esperto d’arte per poterle giudicare, ma non mi dispiacciono», ha ribadito Gambardella chiudendo il mini confronto tra i corridoi di via Tagliamento.