I Commissione, all’ordine del giorno ancora debiti fuori bilancio e comitato di sorveglianza

I Commissione, all’ordine del giorno ancora debiti fuori bilancio e comitato di sorveglianza

11 dicembre 2019

Renato Spiniello – Si è riunita questo pomeriggio la I Commissione Affari Regionali, Personale, Decentramento e Contenzioso di Palazzo di Città. Oltre al presidente Mario Spiniello e ai membri Giovanna Vecchione, Mirko Petrozziello e Monica Spiezia, era presente anche l’Assessore Marianna Mazza, delegata al contenzioso. Con l’esponente di Giunta si è discusso dei debiti fuori bilancio e dell’istituzione del comitato di sorveglianza, già proposto dall’Assessore alle Finanze Vincenzo Cuzzola.

“La delibera è praticamente pronta e a breve approderà in Giunta – assicura il presidente Spiniello – Si stanno definendo gli ultimi dettagli relativi ai criteri da seguire per il pagamento di tutti i debiti fuori bilancio rientranti nel piano di riequilibrio e quindi ammessi al fondo di rotazione. Contemporaneamente, e sempre in accordo con l’Assessore Mazza – fa sapere Spiniello – ci attiveremo per stabilire i criteri da seguire per il pagamento degli altri debiti fuori bilancio, riconosciuti come tali ai sensi dell’articolo 194 del Tuel che non fanno parte del fondo di rotazione ma per i quali si può attingere ai fondi comunali.

Sempre in Commissione – prosegue il consigliere di maggioranza – si è deciso di preparare una lettera d’indirizzo verso tutti gli uffici, in cui sarà precisato che per quanto concerne le procedure giudiziarie in cui sarà coinvolta questa nuova amministrazione, anche se mi auguro che non accada mai, nel momento in cui dovesse giungere una lettera di risarcimento del danno, ogni singolo ufficio di competenza si dovrà attivare per verificare, di concerto con l’ufficio legale da cui si dovrà avere apposito parere, se ci sono i presupposti per poter addivenire a una risoluzione bonaria della controversia in una fase quindi stragiudiziale e di precontenzioso, qualora si dovesse palesarsi la pacificità della situazione e quindi il riconoscimento della colpa o del debito da parte dell’Ente”.

L’obiettivo, ovviamente, è quello di evitare lungaggini giudiziarie. “Porterebbero soltanto aggravi di spesa – spiega Spiniello – oltre a costi inutili per il Comune. Il nostro obiettivo è abolire gli sprechi: gli errori del passato non si devono commettere e crediamo che questo possa essere un buon punto di partenza”.

La Commissione si riunirà nuovamente la prossima settimana quando, su richiesta della Vicepresidente Monica Spiezia, verranno convocati nuovamente l’Assessore Cuzzola e la Vicesindaca Laura Nargi. “Il primo – conclude l’avvocato – per avere ulteriori delucidazioni sull’istituzione del comitato di sorveglianza; la seconda per avere ragguagli circa la riorganizzazione della macchina amministrativa e quindi della macrostruttura“.