I Cat. – Falchi Rossi, Pastore: “Da gennaio un nuovo entusiasmo”

22 marzo 2011

I Falchi Rossi di Pastore con la salvezza oramai in tasca preparano la trasferta di Teora, ma soprattutto programmano la prossima stagione che sarà di vertice come ci ha abituato la compagine rossonera da anni a questa parte. Due anni fa seconda alle spalle dell’Intrepida, l’anno scorso terza alle spalle del duo sarnese composta da: Virtus Sarno e Intercampania.
In questo torneo troppe vicissitudini hanno stravolto i piani del club di De Cesare. Prima Battista, poi la scelta infelice di Stabile e ora il Colonnello Pastore. Il trainer irpini ha dato la svolta alla squadra e con la sinergia di alcune società partenopee ha portato nove calciatori di spessore che hanno risollevato i Falchi: “Dal mio avvento sono cambiate molte cose e tutte in positivo. Ho fatto una selezione nel napoletano ed ho raccolto il meglio. Tutti calciatori giovanissimi, ’89, ’90, ’91 davvero interessanti che lavorano bene e si adattano a tutte le posizioni”. Per la prossima stagione una punta da venti gol: “Mi manca solo quello. Se in rosa la società mi metterà a disposizione un bomber da venti gol diremo la nostra. Questa squadra già è pronta per un grande campionato”. Entuasismato dalla lotta al titolo. Real Forino e Baiano su tutte, ma occhio al calendario del San Tommaso: “Io vado favorito la Real Forino. Noi due settimane fa a Forino non siamo stati brillanti. Dopo il bel successo sul Lacedonia mi aspettavo di più. Il Baiano ha ancora chance, mentre il San Tommaso ha il calendario più agevole ma ci sarà il derby”. Derby molto sentito da entrambe le dirigenze e che il San Tommaso ha vinto nelle ultime tre uscite: “Nel mio derby venderemo cara la pelle. I Falchi Rossi non fanno regali a nessuno. Voglio vincere per la mia dirigenza”.