I ballottaggi promuovono il Governo, Pd in caduta libera

I ballottaggi promuovono il Governo, Pd in caduta libera

25 giugno 2018

Il M5S conquista bnola e Avellino. Imperia a Scajola, mentre crolla il Pd che perde Siena, Pisa e Massa. Cadono tutte le roccaforti rosse della Toscana: Pisa, Massa, Siena. I ballottaggi hanno confermato e dato nuova spinta al Governo, e soprattutto alla Lega che continua la sua corsa trainando il centrodestra alla vittoria. I 5 Stelle conquistano Imola e Avellino, guidate fino a ieri da sindaci di centrosinistra. Affluenza in calo, sotto il 50%.

Nella coalizione di centrodestra si fanno già nuovi conti tra i voti che separano la Lega da Forza Italia mentre nel Pd si avvicina sempre di più la resa dei conti per un partito sull’orlo del baratro. Le sfide tra il centrodestra e il centrosinistra sono state combattute fino all’ultimo voto, con gli elettori Cinque Stelle che, in molti casi, hanno fatto la differenza nei 75 ballottaggi (più il 76° nel terzo municipio di Roma) cele brati nell’ultima domenica di giugno.

Lunga la lista dei comuni amministrati dal centrosinistra che ora passano di mano grazie all’affermazione dei candidati di centrodestra: Sondrio (Marco Scaramellini), Siena (Luigi De Mossi), Massa (Francesco Persiani), Pisa (Michele Conti), Terni (Leonardo Latini), Cinisello Balsamo, Sarzana, Ivrea, Viterbo (Giovanni Maria Arena), Spoleto e Imperia (Claudio Scajola).