Hospice Solofra, master e alta formazione con la Federico II

7 febbraio 2013

Al via la seconda edizione del Master di II Livello in “Direzione delle strutture sanitarie, sociali e socio-assistenziali: modelli organizzativi e gestionali”. La prima giornata del Master si terrà a Napoli venerdì 8 febbraio 2013, con inizio alle ore 10.30, presso l’Aula Magna della Facoltà di Sociologia dell’Università “Federico II”, sita in vico Monti di Pietà n. 1. Nel corso dell’evento è prevista la presenza di Aldo Masullo, professore emerito dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, che terrà una Lectio Magistralis sul tema “Difendere nel malato la cura del futuro”. L’organizzazione didattica si articola in 12 moduli intensivi ed è prevista la collaborazione didattica della Seconda Università degli Studi di Napoli, Facoltà di Medicina e Chirurgia. Per le attività didattiche e per il tirocinio teorico pratico è prevista una collaborazione con l’Associazione House Hospital onlus, presieduta dalla dottoressa Rosa Vitiello. In tale contesto, il Pain Control Center di Solofra sarà sede di attività formative. Il Pain Control Center Hospice di Solofra, struttura dell’Asl Avellino, è il primo centro residenziale di cure palliative pubblico in Campania, ed è situato nei pressi del Presidio Ospedaliero “Agostino Landolfi”. Il prestigioso Master si propone di realizzare un percorso formativo rivolto a coloro che, con professionalità e ruoli diversi, operano in ambito sociale, sanitario e socio-assistenziale. I contenuti didattici saranno orientati alla formazione di competenze specialistiche adeguate ai nuovi contesti dei servizi sanitari territoriali e ai cambiamenti che si registrano nello stato di salute della popolazione, dovuti soprattutto all’incremento delle patologie croniche ed evolutive, che hanno messo in luce l’esigenza di definire nuovi percorsi terapeutici ed assistenziali caratterizzati da un approccio multidisciplinare e multi professionale. Il principale obiettivo è, dunque, quello di formare personale (tra cui medici, infermieri, psicologi, sociologi, fisioterapisti e assistenti sociali), che per capacità lavorative, cognitive e relazionali, sia in grado di prendersi cura ed assistere il paziente ed il suo nucleo familiare, organizzando ed integrando le risorse dei servizi pubblici e privati, al fine di migliorare l’efficacia e l’efficienza dell’assistenza, con particolare riferimento alle esigenze dei ruoli dirigenziali e di coordinamento dei servizi sociali, sanitari e socio-assistenziali erogati nei Distretti Sanitari, nei Presidi Ospedalieri, nei Centri Diurni, nelle Comunità e nei Centri Semi-Residenziali e Residenziali (Hospice, Rsa, Casa della Salute, Stati Vegetativi, Sla, Stroke Unit, Alzheimer e Malattie Rare), nell’Assistenza Domiciliare Integrata e nell’Ospedalizzazione Domiciliare. Il Master è istituito con la prospettiva di sviluppare e fornire le conoscenze teoriche e le abilità pratiche necessarie alla messa in opera dei processi di razionalizzazione ed incremento delle reti per le cronicità, al fine di una più incisiva integrazione tra i diversi attori, istituzionali e non istituzionali, deputati alla presa in carico delle patologie e delle conseguenti disabilità, con la formazione e l’aggiornamento del personale sanitario, sociale e socio-assistenziale, in conformità al Decreto n. 49/2010 del Commissario ad acta in Sanità della Regione Campania e alla vigente legislazione ed alla sua articolazione nel Piano Sanitario Nazionale e nel Piano Sanitario Regionale.