Guardia – Sibilia: “Centrodestra sia coeso, evitiamo personalismi”

21 marzo 2011

GUARDIA LOMBARDI – Un vero e proprio bagno di folla nella sala consiliare del comune di Guardia Lombardi, ha accolto l’arrivo del presidente della provincia di Avellino Cosimo Sibilia, inisieme al direttivo provinciale formato dal presidente dell’Alto Calore Franco D’Ercole, alla presidente della commissione politiche sociali della regione Campania, On. Antonia Ruggiero, nonche’ gli assessori provinciali ai Lavori Pubblici Gino Cusano e al Turismo Raffaele Lannipresenti anche il capogruppo Pdl alla provincia Franco Di Cecilia, il presidente del Consorzio dei Servizi sociali di Lioni Dott. Donato Cataldo, i sindaci Giuseppe Fiorillo di Rocca San Felice e quello di Cassano Irpino Vecchia. Presenti, nel comune altirpino gli iscritti e i simpatizzanti del Pdl locale. Al tavolo, insieme agli ospiti politici il coordinatore cittadino del Pdl e assessore Giovanni Di Biasi e il consigliere delegato al consorzio dei servizi sociali Giovanni Di Paola. Presenti anche l’ex sindaco di Guardia Lombardi Pietro Damiano e Michele Di Biasi. A fare gli onori di casa e’ stato il vice sindaco e consigliere provinciale Francescantonio Rossi, che oltre a salutare gli ospiti ha rimarcato la necessita’ di attuare la filiera istituzionale con i partiti di centro destra cosi’ come e’ avvenuto non solo in provincia e in regione Campania. Il comune di Guardia Lombardi, la cui amministrazione e’ di centro destra (Mpa, Udc e Pdl) e’ stato determinante per favorire la governabilita’ di alcuni enti sovracomunali come la Comunita’ Montana Alta Irpinia e il Consorzio dei Servizi sociali “Alta Irpinia’. A seguire e’ intervenuto Michele Di Biasi che ha rimarcato alcuni progetti e attivita’ svolte quando era amministratore a Guardia Lombardi e che possono essere presentati per migliorare la vivibilita’ del paese. Infine, il senatore Cosimo Sibilia, anche a nome dell’intero direttivo provinciale presente ha detto che le scelte del partito del Pdl a livello locale devono venir fuori solo ed esclusivamente dagli iscritti e dai legittimi rappresentanti che lo guidano. Occorre evitare dispersioni e proposizioni personalistiche ma bisogna lavorare per una coalizione di centro destra, insieme all’amministrazione uscente e all’Udc cosi’ come il comune di Guardia Lombardi ha fatto per tutti gli enti sovra comunali. Insomma, il presidente e i dirigenti del Pdl provinciale, hanno voluto dare una linea guida per costruire una alleanza forte cosi’ come e’ avvenuto precedentemente.