Meetup Grilli Irpini contesta Feola: “il dott. Arvonio ricopre una posizione dirigenziale sotto tutti gli aspetti”

Meetup Grilli Irpini contesta Feola: “il dott. Arvonio ricopre una posizione dirigenziale sotto tutti gli aspetti”

26 gennaio 2016

Il Meetup “Grilli Irpini” non è soddisfatto della risposta fornita dal Segretario Generale del Comune di Avellino Riccardo Feola alla richiesta di chiarimenti sulla posizione del Comandante della Polizia Municipale Michele Arvonio.

Ad ottobre, infatti, il Meetup aveva chiesto spiegazioni al Sindaco e all’Assessore alla Trasparenza in merito alla nomina a dirigente del Comune di Avellino del Comandante della P.M. dott. Arvonio, effettuata dal Sindaco con decreto n.35323/S del 03 luglio 2015.

Il Comune, nella persona del Segretario Generale, ha risposto che il dott. Arvonio non riveste la posizione di dirigente ma di funzionario, di cui matura la relativa retribuzione. Tale risposta è però in evidente contraddizione con il menzionato decreto sindacale che nomina espressamente dirigente il dott. Arvonio e che, guarda caso, il Segretario Generale non cita nella sua risposta.

Pertanto, il Meetup contesta al Sindaco, all’Assessore alla Trasparenza e al Segretario Generale che, vigente il suddetto decreto sindacale, m, formali e sostanziali: formali, perché c’è una specifica nomina del Sindaco in tal senso; sostanziale, perché il dott. Arvonio è stato posto a capo di un settore dell’Amministrazione, quello della Polizia Municipale, per cui la macrostruttura dell’Ente richiede il possesso della qualifica dirigenziale.

Ciò espone il Comune di Avellino (e gli avellinesi) a dovere pagare il dott. Arvonio da dirigente, compresi tutti gli arretrati del caso, perché di fatto ne esplica le mansioni e perché ne ha avuto la formale nomina. Il Meetup “Grilli Irpini” intende, quindi, approfondire ulteriormente la questione anche attraverso la denuncia alle Autorità competenti delle suddette irregolarità ed il conseguente rischio di danno all’erario comunale.