“Green Game”, gli studenti del “Colletta” a lezione di differenziata

“Green Game”, gli studenti del “Colletta” a lezione di differenziata

30 ottobre 2018

I barattoli dei pelati dove vanno conferiti? E le scatolette di tonno? Quante volte, da cittadini ci siamo trovati con gli stessi dubbi? La raccolta differenziata chiede di trasformarci in cittadini consapevoli, ma la consapevolezza richiede attenzione e competenza. Per questo motivo, si può imparare a scuola e si può trasmettere a casa (e al resto della cittadinanza), con una serie articolata di azioni.

I Consorzi Nazionali per il recupero dei materiali (CIAL per l’alluminio, COMIECO per carta e cartone, COREPLA per la plastica, COREVE per il vetro e RICREA per l’acciaio) sono in prima fila con iniziative continue volte a sensibilizzare i cittadini ad una corretta cittadinanza attiva.

Tra queste iniziative si inserisce a pieno titolo l’ambizioso progetto itinerante denominato “Green Game – A scuola di riclo”, un format su misura per i teenagers di tutta Italia che unisce momenti di confronto diretto in cui i ragazzi vengono istruiti con esempi concreti e momenti ludici come la sfida tra classi attraverso svariate domande sui temi trattati cui rispondere tramite tastiere wireless. Una sfida che i ragazzi accettano con grande partecipazione e che di scuola in scuola miete consensi continui.

Il tour di Green Game è passato per Avellino, al Liceo Classico Colletta. Ragazzi preparati e molto entusiasti hanno partecipato attivamente durante tutta la mattinata. “Attività interessante per gli studenti che devono essere sempre stimolati ma anche per noi docenti è stato molto importante assistere alla lezione. Siamo davvero orgogliosi di questa attività”, ha dichiarato la professoressa Ida La Badia del Liceo Colletta.

“I ragazzi sono stati presi e colpiti dal vostro modo di porgere gli argomenti – ha proseguito la docente Giuliana Mazza – soprattutto da un gioco è nata un’attività formativa. I ragazzi sicuramente trasferiranno le informazioni alle loro famiglie”