Graziani, tattica e bastone per plasmare il nuovo Avellino

Graziani, tattica e bastone per plasmare il nuovo Avellino

24 agosto 2018

Sturno, Claudio De Vito – Altra giornata di intensi allenamenti al fresco di Sturno per la truppa di Archimede Graziani reduce dal vittorioso test con l’Equipe Latina. La rosa del Calcio Avellino resta tutta da decifrare ma il duro lavoro del direttore sportivo Carlo Musa consente al suo allenatore di avere giorno dopo giorno una struttura di organico meno indefinita.

Venti gli uomini ad oggi a disposizione di mister Graziani che ha dedicato il pomeriggio alla tattica seppur con gli elementi contati. Il trainer toscano al massimo ha potuto disputare una partitella a campo ridotto dieci contro dieci con l’impiego del terzo portiere come pedina di movimento. In campo anche Santiago Morero che ha deciso di proseguire la sua avventura calcistica ad Avellino sotto le insegne della SSD. L’argentino è stato impiegato in una linea difensiva accanto al russo Vladimir Mikhaylovskiy e con il polacco Rafal Urbanski e il francese Nicolas Mithra ad agire sulle corsie laterali.

Diciannove (scartati il difensore Di Bella, gli esterni Branchi e Capozzi, il centrocampista Cimino e i trequartisti Vecchione e Giacobbe) i calciatori confermati rispetto al test di ieri con l’aggiunta di Morero appunto. Tra questi Nicola Ciotola che dovrebbe trovare l’accordo con la dirigenza biancoverde e il duo Gerbaudo-Acampora colonne della mediana. Dalla società non trapela nulla circa gli elementi contrattualizzati, ma è facile intuire come buona parte dei venti di oggi metterà nero su bianco. C’è da costruire il reparto avanzato che a breve si avvarrà delle prestazioni di Alessandro De Vena. Si tratta anche l’italo-svizzero del Sudtirol Rocco Costantino, pista aggiuntiva rispetto a quelle che portano a Scogliati e Grabrielloni.

Sarà 4-4-2 per Archimede Graziani che si è fatto sentire in allenamento lanciando un messaggio forte e chiaro. Il tecnico dei lupi infatti ha fermato il gioco rimproverando Djibril di non correre abbastanza. Un richiamo a muso duro rimbombato nell’improvviso silenzio del “Castagneto”. Il pugno duro del sergente toscano è stato applaudito dai tifosi presenti che stanno iniziando ad apprezzare le doti caratteriali del timoniere del nuovo corso. Domani una nuova giornata di allenamenti con vista sul test contro l’FC Avellino militante nel torneo di Promozione. Il ritiro di Sturno proseguirà anche la settimana prossima in attesa di trovare l’accordo per l’utilizzo del Partenio-Lombardi. Il 2 settembre dovrebbe disputarsi il match di coppa contro il Nola.

La lista dei venti a disposizione di Graziani.

Portieri: Lagomarsini (1993), Longobardi (1999), Pizzella (2001).

Difensori: Chagas (1999), Mithra (1997), Mikhaylovskiy (1989), Morero (1982), Scarf (1999), Urbansky (2001).

Centrocampisti: Acampora (1989), Buono (1999), Carbonelli (2000), Carniato (1999), Ciotola (1984), Evangelista (1985), Gerbaudo (1995).

Attaccanti: Djibril (1999), Maisto (1993), Mentana (1999), Moreschini (2001).