Grasso (Cidec): “Il commercio può essere il motore del turismo”

Grasso (Cidec): “Il commercio può essere il motore del turismo”

31 ottobre 2018

Dal 30 ottobre al 4 novembre saranno più di un milione gli italiani che sceglieranno di trascorrere il ponte di Ognissanti fuori città, ma l’Irpinia non sembra beneficiare del flusso turistico.

“Dobbiamo portare i visitatori in Irpinia, ma anche fare della provincia di Avellino una meta di approdo da fuori per il commercio e l’intrattenimento”, precisa Nicola Grasso della CIDEC Avellino.

“Abbiamo una provincia che si presta all’accoglienza e allo shopping, dobbiamo trasformare questa vocazione in una vera e propria ragione anche turistica. Come Confederazione Italiana Degli Esercenti e Commercianti della provincia di Avellino stiamo mettendo in piedi attività di incoming attraverso i Centri Commerciali Naturali per portare gente in Irpinia in periodi come questo.

“Dobbiamo ragionare insieme e tutto l’anno, così sarà più semplice essere pronti all’estate con un’offerta che dà tutto, dal turismo, allo spettacolo, enogastronomia e shopping con aperture anche serali. Una attività che diventa l’alternativa ai grandi centri commerciali presenti in provincia ed in regione Campania”.