Grande Cervinara ma non basta: sfuma il sogno della D

Grande Cervinara ma non basta: sfuma il sogno della D

10 giugno 2017

Pasquale Manganiello – Sfuma il sogno del Cervinara di approdare in Serie D. Non basta la vittoria per 2-1 sulla Folgore Selinunte che, in virtù del 3-1 dell’andata, conquista la promozione soffrendo e serrando le fila nel finale. Una delusione amara ripagata dall’affetto delle gradinate di un Canada-Cioffi stracolmo e appassionato.

Lacrime a fine partite per mister Pasquale Ferraro: i caudini hanno dominato in lungo e in largo la gara di oggi ma una sfortunata deviazione ha sancito, di fatto, la sconfitta nella doppia partita.

Il forcing iniziale di Befi e compagni porta al vantaggio al 15′: mischia in area su azione da calcio da fermo, Saginario è il più lesto di tutto a sporcare il pallone verso la porta avversaria. Caso di goal-no goal che l’arbitro giudica favorevolmente per i padroni di casa. E’ 1-0.

Il Cervinara affonda alla ricerca del 2-0 ma viene punita al 39′:  punizione di Comegna deviata dalla barriera, De Luca è sorpreso e non può nulla. La rete è molto simile a quella realizzata da Prestia all’andata, per il Cervinara è una beffa.

Il Cervo parte forte anche nella seconda frazione e trova il goal della speranza al 55′: Zerillo scatta sul filo del fuorigioco e mette al centro dove trova la sfortunata deviazione di Lombardo per il due ad uno.

La squadra di Ferraro si impadronisce della metà campo ospite, una Folgore alle corde si esibisce in un catenaccio senza fronzoli. Zerillo ha due opportunità per rimandare il discorso ai supplementari ma imprecisione e sfortuna non fanno gridare al miracolo.

La barricata siciliana regge fino alla fine. Applausi a scena aperta del pubblico caudino per una squadra che ha saputo far sognare un’intera tifoseria.