Governo sotto accusa, i vigili del fuoco si fermano per 4 ore

Governo sotto accusa, i vigili del fuoco si fermano per 4 ore

9 novembre 2018

Anche i Vigili del Fuoco di Benevento aderiscono allo sciopero nazionale di 4 ore proclamato dal sindacato autonomo Conapo per domani dalle ore 9,30 alle ore 13,30. I pompieri protestano per la scarsa attenzione ricevuta dal governo giallo verde, nonostante i proclami.

A spiegare l’amarezza dei Vigili del Fuoco è Livio Cavuoto segretario provinciale del Conapo: “Rischiamo la vita come e più degli appartenenti agli altri Corpi dello Stato e siamo impiegati nel pronto intervento operativo dal giorno dell’assunzione sino al giorno della pensione, un servizio usurante che non ha eguali nello Stato, eppure siamo il Corpo meno retribuito e non abbiamo le tutele previdenziali degli altri corpi, siamo veramente amareggiati dal disinteresse della politica che pare ripetersi anche con questo governo”.

“I vigili del fuoco – aggiunge rivolgendosi al premier Conte e ai vicepremier Salvini e Di Maio – non chiedono nessun privilegio, solo retribuzioni, pensioni e carriere alla pari dei corpi di polizia. Nel contratto di governo c’è l’impegno a risolvere la questione, ma i fatti nella bozza della legge di bilancio non si vedono. Chiediamo modifiche durante l’ iter alle camere e ci appelliamo anche ai parlamentari della nostra provincia sperando che presentino emendamenti per rispettare la nostra dignità di servitori dello Stato”.