Gli studenti del Mancini in protesta davanti al Provveditorato, Grano: “Si riprendano le lezioni”

Gli studenti del Mancini in protesta davanti al Provveditorato, Grano: “Si riprendano le lezioni”

24 Novembre 2017

Stamane una delegazione dei genitori degli studenti del Mancini ha incontrato Rosa Grano presso la sede del Provveditorato.

“Prefabbricati? Si può fare – ha detto la Grano – ma servono certezze sui tempi di realizzazione e, soprattutto, sui fondi per realizzare l’intervento. Dobbiamo rivolgerci alla Regione, dobbiamo essere certi della percorribilità dell’iniziativa. Ora, però, auspico subito la ripresa delle lezioni, in qualche modo bisogna assicurare la regolarità didattica”.

Gli studenti del Mancini, intanto, continuano a protestare contro la dislocazione individuata dalla Provincia come unica soluzione dopo il sequestro dello storico edificio di via De Concilii. No allo spezzatino (le 58 classi sono state suddivise su cinque plessi) e no ai doppi turni i leitmotiv della mobilitazione che ha visto i ragazzi stazionare nei pressi di Palazzo Caracciolo per tutta la giornata di ieri.

I genitori si sono costituiti come comitato e hanno diffidato l’ente di Palazzo Caracciolo a procedere col trasferimento degli alunni nelle cinque scuole individuate.

“Le aule individuate non hanno una destinazione d’uso adeguata, per cui si abbandona ogni ipotesi di poter utilizzare spazi presso gli istituti scolastici in funzione. L’idea di poter usufruire strutture modulari è stata presa con favore dai genitori” – ha detto Tiziana Caterina del Comitato dei genitori.

 

Foto dal gruppo Fb Non sei Irpino se