Giunta Ciampi, Genovese: “Messa in scena per suicidare quest’esperienza amministrativa”

Giunta Ciampi, Genovese: “Messa in scena per suicidare quest’esperienza amministrativa”

26 luglio 2018

“Clamorosa la scelta di Ciampi di varare una giunta con nove assessori, rispetto alla nostra proposta di una giunta snella ed altamente qualificata, per ridurre la spesa pubblica e far ripartire l’amministrazione del Capoluogo”. Il consigliere comunale Damiano Genovese commenta così la notizia dei nomi varati da Ciampi per l’esecutivo di palazzo di Città.

“Rispetto ad una situazione finanziaria dell’ente, definita dallo stesso Sindaco come gravissima, ci fa specie – afferma il consigliere eletto nelle file della Lega-Msn- che chi pretende di definirsi interprete del “governo del cambiamento” abbia inteso adottare un criterio “spartitorio”, per la composizione della giunta, degno del peggior correntismo, che riporta con la mente ad un passato infelice.

Non si capisce bene, quali siano stati i criteri a monte delle scelte, quello che è certo, è che risulta davvero molto complicato credere ad una reale volontà innovatrice da parte dei vertici del movimento 5 stelle, che hanno voluto piuttosto stupirci, con mirabolanti iniziative come ad esempio la nomina ad assessore comunale del Sindaco di un altro comune.

Non vorrei – continua Genovese – ci trovassimo, nostro malgrado, di fronte ad una “grande messa in scena” da parte di chi avendo il solo scopo recondito di non far partire questa amministrazione, al fine di sottrarsi alle responsabilità del governo cittadino, stesse mettendo in campo le condizioni per “suicidare” questa esperienza amministrativa”.