Giuditta: “Un disciplinare per le eccellenze del Partenio”

25 gennaio 2013

Un disciplinare per le eccellenze del Partenio. Lo ha annunciato il primo cittadino di Summonte, Pasquale Giuditta, nel corso del convegno su “Tipicità, qualità e territorio”. Presto i prodotti tipici del Partenio potranno essere contraddistinti da un unico marchio che ne certifichi la qualità. Se ne è discusso ieri a Summonte, presso il centro congressi De Simone, alla presenza di relatori d’eccellenza. Ad aprire i lavori è stato il presidente del Parco Regionale del Partenio, l’architetto Giuseppe Zampino, il quale si è soffermato ad illustrare alla folta ed attenta platea, le finalità del Parco. Ha quindi posto l’attenzione sui valori antropologici e sulle opportunità che quell’Ente, se dotato di risorse e di personale, potrebbe offrire. La parola è quindi passata al padrone di casa, il sindaco Pasquale Giuditta. «Motore dello sviluppo per i territori sono le sinergie tra enti locali, istituzioni più in generale, amministratori locali, imprenditori ed associazioni di categoria. Solo facendo fronte comune il territorio e le comunità possono giovare del raggiungimento degli obiettivi. Ed è per questo che abbiamo invitato i rappresentati di tutte le categorie, per discutere di un marchio di qualità ed avviare una prima azione concreta: un marchio collettivo. Sarà questo un modo per incidere anche sui giovani che potrebbero essere i futuri imprenditori o artigiani, ovvero parte attiva del processo. – ha spiegato Giuditta – Il Parco lavorerà alla creazione di un disciplinare per la qualità che porti al raggiungimento di un marchio collettivo per i nostri prodotti». La parola è quindi passata ad un imprenditore locale, Eugenio Falso, dell’azienda La Frutticola che ha offerto validi spunti di riflessione: «Il nostro territorio non è da meno di altri, propongo agli amministratori di incentivare, anche attraverso l’utilizzo di fondi comunitari, di impiantare o rimpiantare castagneti da frutto. Ciò avrebbe ricadute positive non solo dal punto di vista economico, ma anche dal punto di vista del fascino e della bellezza del territorio». Puntuale anche l’intervento del sindaco di Ospedaletto Antonio Saggese il quale ha sottolineato che tra le eccellenze del Partenio c’è la produzione del torrone. «Ospedaletto produce il 7 per cento del torrone nazionale». Diversi gli interventi: Pino Vitale (Cta Acli), Oreste La Stella (Confcommercio), Annunziata Berrino (docente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II), il sindaco di Tufo Fabio Grassi. In sala, tra gli altri, anche Nunziante Picariello (sindaco di Capriglia), Padre Andrea Cardin, Alfonso Tartaglia (Stapa-Cepica), Agostino Della Gatta, Giuseppe Eremita (Comunità Montana Partenio), Valentino Tropeano (sindaco di Montefredane), Gaetano De Feo (sindaco di Serino), Palerio Abate e Gianni Colucci.