Giuditta nel Pdl, Rossano: “Scelta convinta o ricerca di spazi?”

12 maggio 2008

Avellino – Alle numerose dichiarazioni del sindaco di Summonte Pasquale Giuditta di adesione al Partito della Libertà sino ad oggi sembra non abbiano fatto seguito i conseguenti atti, ovvero la necessaria richiesta di iscrizione formulata agli organismi preposti. “In questo caso – ha spiegato il vice coordinatore provinciale di Forza Italia Claudio Rossano – occorrerà riflettere attentamente se tale scelta sia frutto di una adesione convinta ai valori del PdL o piuttosto una ricerca di spazi nell’area di governo. Come non ricordare le dichiarazioni, fatte meno di un anno fa, di condivisione dell’azione del Governo Prodi, sostenuto allora dal parlamentare irpino? Successivamente vi fu il plauso alle scelte di De Mita, la condivisione dell’azione politica di Savino Pezzotta, l’accusa all’Udc di essere organico al Centro Destra. Ancora oggi in Consiglio provinciale non è stata resa alcuna dichiarazione che veda Giuditta all’opposizione della Giunta De Simone. Lo stesso fatto si verifica al Comune di Avellino, dove alcuni consiglieri dell’Udeur – vicini a Giuditta – sostengono con il loro voto determinante la traballante giunta Galasso. Il Popolo della Libertà è stato votato da tantissimi irpini che hanno apprezzato il coerente disegno unitario e senza ambiguità voluto da AN, FI e dalla DC per le Autonomie. Difficilmente comprenderebbero i contorti passaggi politici del sindaco di Summonte. E’ bene chiarire che in questi giorni numerosi esponenti dell’ex Udeur hanno già siglato – senza proclama alcuno – la loro convinta adesione al Popolo della Libertà, dando un forte contributo alla costituzione del nuovo gruppo dirigente”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.