Giuditta: “Mio impegno in Regione sarà riordino degli enti locali”

14 marzo 2010

Avellino – Parte dal territorio la sfida di Pasquale Giuditta. Prosegue il tour elettorale del candidato a consigliere nelle prossime elezioni regionali del 28 e 29 marzo. Questo pomeriggio nel centro sociale Giovanni Paolo II di Starze di Summonte ha incontrato le comunità del Partenio. Un incontro al quale hanno preso parte numerosissimi amici e simpatizzanti che hanno espresso la loro volontà a sostenere il candidato in questa difficile ma possibile battaglia.

Ad aprire i lavori è stato l’assessore Annabella Dello Russo che ha fatto gli onori di casa, poi la parola è passata al vice sindaco di Summonte Tonino Marotta e quindi agli assessori Federico Guerriero e Riccardo D’Archi. Dopo i vari attestati di stima espressi da più parti, ha preso la parola il candidato Giuditta che, soddisfatto della grande partecipazione di pubblico ha ribadito il suo impegno per l’Irpinia.

“Sono numerose le sfide che insieme abbiamo portato avanti in questi anni, e insieme abbiamo raggiunto grandi risultati. – ha spiegato Giuditta – Dall’elezione a consigliere provinciale alle elezioni in Parlamento, tutte sfide che abbiamo vinto insieme per il territorio”. Come sempre il candidato Giuditta pone in primo piano l’attenzione per il territorio. Un territorio che ama. E l’impegno per queste elezioni regionali non sarà solo per l’area del Partenio bensì per tutta l’Irpinia, come lo è stato nel corso del suo impegno in Parlamento quando ha portato all’attenzione numerose problematiche riguardanti le diverse aree territoriali irpine.

“Questa è per me, anzi per noi, una grande sfida. Un risultato che dobbiamo ottenere per il nostro territorio, per la nostra provincia. E’ il nostro impegno. Cerco di continuare tutte quelle sfide intraprese negli anni e raggiungere quanti più numerosi traguardi. Ribadisco la necessità di invertire la rotta in Regione Campania al fine di creare una discontinuità con il passato che ha rappresentato una gestione fallimentare della res pubblica. Una sfida che si può raggiungere in quanto sono certo, e non solo un mio sentore, che Caldoro sarà il futuro governatore della Regione Campania. Esistono tutti i presupposti affinché la sfida lanciata possa essere vinta”. Il candidato Giuditta che nel corso del suo impegno in Parlamento aveva già avviato il suo impegno per il riordino degli enti locali, ha posto l’attenzione nell’incontro di questo pomeriggio proprio su questa delicata faccenda. “Il mio impegno per il riordino degli enti locali è stato significativo già negli anni in cui sono stato in parlamento, un impegno che deve proseguire in quanto sono certo che proprio dal loro riordino dipenda una maggiore efficienza del territorio e di quelle che sono le problematiche legate ad esso. In più occasioni ho posto l’attenzione sul ruolo delle Comunità Montane e dei Parchi e del loro lavoro sinergico per il bene del territorio. Sono convinto che il lavoro da fare è ancora molto e, uno dei miei primi impegni in regione, sarà proprio questo”.