Allenatore espulso rinchiude l’arbitro nello spogliatoio e tenta di bloccare la porta

Allenatore espulso rinchiude l’arbitro nello spogliatoio e tenta di bloccare la porta

2 marzo 2016

Quell’espulsione proprio non gli è andata giù, la partita era Castelfranci – Morra United, il campionato quello di Terza Categoria irpina girone D, lui Antonio Storti tecnico dei padroni di casa, l’arbitro Alessandro Centrella della sezione di Avellino.

Sul campo il risultato è stato di una rete a zero per gli ospiti (marcatura realizzata nel primo tempo da Di Paola), il tecnico della formazione rossoverde è stato allontanato dal terreno di gioco per proteste contro il direttore di gara. Al triplice fischio poi la follia: Centrella viene chiuso all’interno dello spogliatoio e la porta viene bloccata.

Si legge dal comunicato del giudice sportivo territoriale: “espulso per proteste, a fine gara, insieme ad altra persona non identificata ingiuriava e minacciava il ddg cercando di chiuderlo nello spogliatoio bloccandone la porta che veniva, altresì, colpita con pugni e calci.”

Un gesto che è costato al trainer una lunga squalifica fino al 30 di giugno, ammenda anche per la società: 30 euro per… “ingiurie e minacce da parte di propri sostenitori verso il ddg ed i calciatori della squadra avversaria”.