Il giudice sportivo non si pronuncia: Avellino col rebus squalifiche

Il giudice sportivo non si pronuncia: Avellino col rebus squalifiche

19 dicembre 2018

di Claudio De Vito – Era atteso nella giornata di ieri il comunicato del giudice sportivo in vista del recupero odierno tra Budoni e Avellino. Nulla da fare, tutto rimandato proprio al giorno della partita. Quanto basta per porre la questione sull’effettiva squalifica o meno dei vari Santiago Morero (diffidato prima dell’ammonizione di Sassari), Alessio Tribuzzi e Antonio Pizzella (entrambi espulsi).

Squalificati soltanto in teoria e non anche in pratica. Da regolamento infatti – come riportato nel corso di Mixed Zone – la squalifica scatta il giorno successivo alla pubblicazione del comunicato ufficiale del giudice sportivo (in tal caso a partire da giovedì) e pertanto il trio biancoverde sarebbe impiegabile al Comunale di San Teodoro e al contrario out per l’ultima dell’anno contro il Latina.

In ogni caso nelle ore che precederanno il match in terra sarda, la dirigenza biancoverde si accerterà di questo e altro per non farsi cogliere impreparata di fronte al più che probabile ricorso degli avversari (in ottica 3-0 a tavolino) se lo schieramento dei calciatori “sub iudice” dovesse coincidere con una mancata vittoria. C’è infatti davvero poco da rischiare in un contesto ambientale già incandescente.

Sta di fatto però che proprio per questo motivo Giovanni Bucaro non ha ancora un piano formazione definito. Scherzi di un giudice sportivo che si fa attendere con delle vere e proprie squalifiche rebus. E così anche i cartellini rossi si tingono di giallo.