Giovani UDC organizzano tour di informazione sul Referendum

Giovani UDC organizzano tour di informazione sul Referendum

24 novembre 2016

I giovani dell’UDC organizzano il “TOUR di Informazione” in città per le ragioni del NO.
Politica – I giovani del movimento giovanile dell’Udc della provincia di Avellino hanno organizzato un “Tour di Informazione” in merito al Referendum Costituzionale per Sabato 26Novembre . I giovani dello scudo crociato, infatti sabato mattina dalle ore 9 in poi accompagnati dal nuovo segretario Irpinio l’avvocato Giuseppe Del Giudice, toccheranno le principali strade cittadine per spiegare ai cittadini le ragioni del No della riforma della Costituzione.
” Come movimento giovanile dell’Udc Abbiamo sentito la necessità di promuovere una ulteriore iniziativa sul tema del Referendum del prossimo 4 Dicembre, organizzando un tuour di informazione in città , visto che molti cittadini sono poco coscienti di ciò che sia andrà a votare. Come cattolici e popolari siamo fortemente impegnati in questa battaglia referendaria, i nostri valori la nostra visione del mondo e della società stessa ci portano a contrastare questa riforma confusa e la nostra cultura che affonda le sue radici nel popolarismo di Sturzo ci impone la difesa dei valori e principi supremi della Costituzione, noi vogliamo difendere soprattutto il Pluralismo Istituzionale e Politico quale principio cardine della nostra democrazia insieme al principio della Democrazia Rappresentativa. Questa riforma non ci convince per niente perché stravolge proprio questi due principi e la nostra contrarietà riguarda sia il metodo utilizzato che il merito della stessa”- dichiara Antonio De Cola componente del movimento giovanile dell’Udc di Avellino

“Questa riforma è profondamente sbagliata, non risolve i problemi del paese, anzi per certi versi rischia di aggravarli, noi siamo fortemente contrari ai contenuti di questa riforma che toglie i diritti ai cittadini, ad esempio la riforma proposta da Matteo Renzi cancella la deliberazione del corpo elettorale, infatti se dovesse vincere il Si i cittadini perderanno il diritto di eleggere i propri rappresentanti nel nuovo Senato, dunque il nostro è un secco e convinto NO a questa riforma che riduce gli spazi di democrazia e di partecipazione dei cittadini”- dichiara Giuseppe Del Giudice Segretario Provinciale dello Scudo Crociato Irpino.