Giornate FAI di Primavera 2016: il 19 e 20 marzo ecco i siti aperti in Campania

Giornate FAI di Primavera 2016: il 19 e 20 marzo ecco i siti aperti in Campania

11 marzo 2016

Tornano il 19 e 20 marzo 2016 le Giornate Fai di Primavera e le occasioni sono tantissime, con oltre 900 visite ad apertura straordinaria a contributo libero, da Nord al Sud, in 380 luoghi d’Italia. Tanti i siti disponibili anche in Campania.

L’evento, giunto alla XXIV edizione, vuole offrire l’occasione di trascorrere un weekend in cui centinaia di migliaia di persone (lo scorso anno sono state oltre 8.500.000) hanno l’opportunità di scoprire angoli di bellezza del paesaggio italiano e i suoi beni culturali, invogliando a comprendere quanto sia importante continuare a curarli con rispetto.

Si tratta infatti del più importante evento di piazza dedicato ai beni culturali organizzato dal Fondo Ambiente Italiano, aperto a tutti ma con corsie preferenziali per gli iscritti al Fai. Ogni regione ha i suoi appuntamenti e anche la Campania ha un ricco cartellone: ecco tutte le aperture provincia per provincia.

In provincia di Avellino i siti aperti per le Giornate Fai di Primavera sono: Abbazia Benedettina di San Guglielmo al Goleto a Sant’Angelo dei Lombardi; Acquedotto Augusteo del Serino a Cesinali; Castello di Carlo Gesualdo a Gesualdo; Palazzo Abbaziale di Loreto a Mercogliano; Basilica antica di Montevergine e Museo dell’Opera a Mercogliano; Sorgenti basse e alte dell’acquedotto di Serino a Serino.

In provincia di Benevento i siti aperti per le Giornate Fai di Primavera sono: Chiesa del Santissimo Salvatore a Benevento; Campanile della Chiesa di Santa Sofia a Benevento; Ex Complesso Conventuale San Vittorino a Benevento; Ponte dell’Isca a San Giorgio La Molara; Prefettura di Benevento.

In provincia di Caserta i siti aperti per le Giornate Fai di Primavera sono: Chiesa della Madonna delle Grazie a Marcianise; Chiesa Santissima Annunziata a Marcianise; Convento dei Frati Alcantarini a Marcianise; Duomo di Marcianise; Palazzo Accinni a Marcianise; Palazzo Adinolfi a Marcianise; Palazzo Foglia a Marcianise; Palazzo Tartaglione a Marcianise; Palazzo Palazzo Grimaldi a Marcianise; Palazzo Tartaglione (Tullio) a Marcianise; Piazza Umberto I e la fontana dei delfini a Marcianise; Castelluccia e percorsi aerei della Reggia di Caserta; Parco delle sorgenti Ferrarelle a Riardo.

In provincia di Napoli i siti aperti per le Giornate Fai di Primavera sono: Abc Centrale dello Scudillo a Napoli; Acquedotto augusteo del Serino a Napoli; Galleria dei Nobili nelle Catacombe di San Gaudioso a Napoli; Sotterranei gotici della Certosa di San Martino a Napoli; Biblioteca e Chiostro dei Girolamini a Napoli; Complesso museale dell’Augustissima Arciconfraternita dei Pellegrini a Napoli; Depositi Sing Sing del Museo Archeologico Nazionale a Napoli; Museo Archeologico Nazionale a Napoli; Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos a Napoli; Museo Orientale Umberto Scerrato a Napoli; Nuovo Teatro Sanità a Napoli; Villa Rosebery a Napoli; Complesso monumentale Antica Cattedrale Santa Maria delle Grazie a Massa Lubrense; Baia di Ieranto a Massa Lubrense; Casa Palliola a Nola; Eremo dei Camaldoli presso Santa Maria degli Angeli a Nola; Biblioteca e laboratorio di fisica al Seminario Vescovile a Nola; Castello Aragonese di Baia a Bacoli; Piscina Mirabilis a Bacoli; Geosito del Carcavone e conetti vulcanici a Pollena Trocchia; Villa dei Marchesi Cappelli a Pollena Trocchia; Villa romana presso la Masseria de Carolis a Pollena Trocchia; Stadio Antonio Pio a Pozzuoli.

In provincia di Salerno i siti aperti per le Giornate Fai di Primavera sono: Chiesa di Sant’Anna al porto a Salerno; Chiesa di Santa Trofimena a Salerno; Chiesa della SS. Annunziata a Salerno; Chiesa di San Giovanni di Dio a Salerno; Palazzo Pedace a Salerno; Museo della ceramica “Alfonso Tafuri” a Salerno; Fontana settecentesca e la riqualificazione artistica del comparto a Salerno; Ex Convento di San Francesco di Paola a Salerno; Battistero di Santa Maria Maggiore a Nocera Superiore; Parco archeologico urbano a Nocera Superiore; Cattedrale di San Prisco e Cappella del SS. Rosario a Nocera Inferiore; Monastero di Sant’Anna a Nocera Inferiore; Museo Diocesano a Nocera Inferiore; Castello del Parco a Nocera Inferiore; Casina reale di Persano a Serre.

Prima di recarsi nei luoghi, controllare orari di apertura, eventuali aperture riservate e necessità di prenotazioni sul sito ufficiale dell’evento giornatefai.it.