Giornata ecologica ad Ariano, dall’amministrazione il monito: “Ripuliamo insieme la città”

Giornata ecologica ad Ariano, dall’amministrazione il monito: “Ripuliamo insieme la città”

20 agosto 2019

Con guanti da lavoro, scope, palette e rastrelli, gli arianesi si preparano per la prima Giornata ecologica.  Un’iniziativa voluta dall’assessore al Decoro Urbano, Massimiliano Alberico Grasso che ai microfono di Irpinianews afferma: “Giovedì 22 agosto tutti i cittadini sono invitati a ripulire alcuni angoli della nostra città. Si parte dalle zone più critiche, quali Tesoro, Cardito, Stazione e Martiri. Può partecipare chiunque, la città è di tutti”.

L’appuntamento è a partire dalle ore 9 del mattino contemporaneamente davanti al Palazzetto dello Sport, a Cardito, alle ex Fornaci di contrada Tesoro, al piazzale della Stazione o davanti alla chiesa di Santa Maria dei Martiri.

E’ lo stesso assessore Grasso a ricordare come anche in campagna elettorale l’attuale sindaco Enrico Franza avesse puntato molto sulla valorizzazione e rispetto dell’ambiente. “Promesse che stiamo mantenendo” prosegue Grasso e spiega come “l’amministrazione comunale sia già impegnata nel lavoro di pulizia, tutela e salvaguardia del territorio e ora abbiamo voluto coinvolgere tutti i cittadini, perché Ariano è di tutti e mantenerla pulita deve rientrare nel patrimonio genetico di ognuno di noi”.

“L’iniziativa di giovedì – dichiara l’assessore al Decoro urbano – rientra in un progetto più ampio di Città eco-sostenibile (progetto plastic free, mobilità sostenibile), sarà il primo appuntamento, ma mensilmente vedranno coinvolte varie parti della città, ovviamenete anche il centro storico”.

La Giornata ecologica fa parte del programma di Bella!Ariano – L’estate arianese. “Un palinsesto che si amplia: all’attività culturali, storiche, sportive, gastronomiche, aggiungiamo l’ambiente” chiosa Grasso e che va a braccetto con un’altra iniziativa total green, “la Notte dei desideri sostenibili”. Un risparmio energetico quello previsto per domani mercoledì 21. Due ore di turnoff dell’illuminazione pubblica, dalle 23.30 alle 1.30.