Giffoni Film Festival – Avellino… un giorno da protagonista

5 luglio 2005

Banca della Campania nasce la partnership con il Giffoni Film Festival. Una manifestazione che pur confrontandosi con eventi analoghi rimane unica. Non un sottoprodotto di altre rassegne ma un evento che conserva specifiche peculiarità. Iniziative particolari che possano rendere tangibile l’avvicinamento ai giovani; manifestazioni con contenuti culturali di un certo spessore ed una forte impronta di comunicazione; riconducibilità al nostro territorio. Queste le tre caratteristiche di cui la Banca della Campania era alla ricerca per affiancarsi ad una manifestazione. E proprio questi sono i tre cardini su cui fa perno il Giffoni Film Festival. Motivazioni ampiamente spiegate nella conferenza stampa – in anteprima nazionale – che ha avuto luogo ieri mattina presso la sede avellinese dell’istituto alla presenza del direttore generale Francesco Fornaro, del direttore artistico del Giffoni Film Festival Claudio Gubitosi e del presidente dell’Ente autonomo Carlo Andria. Un’occasione per ribadire il successo della manifestazione e per esporre il progetto di delocalizzazione che partirà quest’anno e che permetterà ad altre città campane di ospitare per una giornata l’ambita rassegna. E sarà proprio Avellino ad essere protagonista, il prossimo 20 luglio, del BDCday. Tre i momenti fondamentali della giornata: in anteprima mondiale il remake di un film che ha fatto la storia della cinematografia: ‘Il maggiolino tutto matto’. A seguire la premiazione del personaggio che in questa stagione è stato maggiormente capace di inviare un forte messaggio ai giovani. Un premio – ‘Immagine è commerciale comunicazione’ – che sarà assegnato al famoso artista comico del tubo catodico Cristihan De Sica. Accanto a lui Carlo Rambaldi, accompagnato dal ‘figlio’ ET, che ha donato al Festival tutta la sua produzione per permettere la realizzazione di una mega mostra: ‘Testimoni del tempo’, allestimento per cui sono stati stanziati oltre 6 milioni di euro. Per chiudere la giornata del 20 luglio una esibizione da parte di alcuni tra i giovani emergenti del programma televisivo ‘Amici’. Insomma, grazie alla Banca della Campania anche Avellino vivrà il suo momento di gloria. Un momento che coinvolge, grazie a questa rassegna, l’intera regione che ha ottenuto un riconoscimento più che lusinghiero anche oltre Oceano. Quasi un tormentone l’oramai famoso “…Benvenuti alla prima edizione di Giffoni-Hollywood”, a testimonianza di come gli organizzatori abbiano saputo esportare nella patria dei Mc Donald’s non una semplice idea ma le nostre radici. Per diffondere nel mondo i valori dei giovani a cui il Festival è dedicato: la solitudine, l’abisso del salto generazionale, la ricerca di una propria identità, l’assenza di un colloquio tra generazioni. Tutto riassunto in pellicole provenienti da ogni parte del mondo. Il tutto per esportare in ogni angolo della terra non un semplice marchio ma una vera industria della cultura, in grado di affermarsi nel sociale, creare nuove forme di occupazione e dar spunto su quelle che possono definirsi nuove modalità per pensare al futuro. (Manuela Di Pietro)