Gianfranco Galasso: “Attenti al Taranto, ha il dente avvelenato”

14 dicembre 2011

Calcio – L’Avellino, reduce da sette risultati utili consecutivi, venerdì 16 dicembre, affronterà nell’anticipo di Prima Divisione, il Taranto di mister Dionigi allo “Iacovone”. “I pugliesi devono conquistare la vetta della classifica a differenza dell’Avellino che mira unicamente all’obiettivo salvezza – dichiara Gianfranco Galasso, team manager dell’A.S. Avellino 1912 – . Una piazza calda, anzi caldissima quella tarantina che ha voglia di riscatto e di rivincita nei confronti dell’Avellino. I lupi, nell’anno 2006/2007, annientarono i rossoblu e le loro speranze di salire in Serie B battendoli nel ritorno della semifinale play off con una rete siglata Moretti. “La squadra di mister Dionigi è partita, a mio avviso, con un atteggiamento superbo e presuntuoso. L’ho evinto da alcune trasmissioni e siti internet – continua Galasso -. ”Credo che per l’Avellino, sia fondamentale non prendere gol nei i primi 15-20 minuti di gioco. Da lì in poi, potrebbe partire la reazione dei biancoverdi e per il Taranto la vedrei durissima. Sono fiducioso e sereno per questa gara importante che chiuderà il girone di andata. Tutto quello che verrà sarà tanto di guadagnato”. Previsti oltre diecimila supporters rossoblu allo ‘Iacovone’ di Taranto per il prossimo 16 dicembre. ”Sono felice per la società. E’ un dato incoraggiante che le concederà di fare un discreto incasso almeno fuori casa” – conclude con amarezza il medico avellinese.
(A.V.)