Generazione Futuro ricorda le foibe

9 febbraio 2013

I ragazzi di Futuro e Libertà per il terzo anno organizzano un dibattito sui massacri delle foibe. Il dibattito avrà luogo nella sede del partito di Atripalda nel “Giorno del Ricordo”, il 10 febbraio alle ore 18:00. Il tema del dibattito verterà sul modo in cui gli avvenimenti sono stati raccontati fin ad oggi, e quanto realmente avrebbe influito sulla chiarezza degli eventi una politica prevalentemente di sinistra . Almeno diecimila persone, negli anni drammatici a cavallo del 1945, sono state torturate e uccise a Trieste e nell’Istria controllata dai partigiani comunisti jugoslavi di Tito. E, in gran parte, vennero gettate (molte ancora vive) dentro le voragini naturali disseminate sull’altipiano del Carso, le “foibe”. Vogliamo anche capire perchè, a guerra ormai finita, migliaia di persone hanno perso la vita per mano di partigiani comunisti e perchè, per sessant’anni, la storia d’Italia è stata parzialmente cancellata.