Gemellaggio Avellino-Boston: un ponte di solidarietà per il piccolo Ascanio

Gemellaggio Avellino-Boston: un ponte di solidarietà per il piccolo Ascanio

8 Febbraio 2020

E’ tutto pronto per la “Burns’ Night and Supper”, l’iniziativa promossa dal Lion club Irpinia, per raccogliere fondi in favore della campagna #drittoalcuorediascanio: l’ evento è previsto il prossimo 13 febbraio presso il ristorante Garganta ad Avellino. La serata è aperta a tutti, per info e prenotazioni Ristorante Garganta ad Avellino numero 0825/31652.

La importante novità è il gemellaggio avviato tra il club di Avellino e un club di Boston, città dove sono diretti il piccolo Ascanio e la sua famiglia, per le cure necessarie: viene da lontano il legame fortissimo tra Boston e l’Irpinia per la consistente comunità di immigrati originari della nostra provincia che vivono in Massachusetts. Era il nipote di immigrati da Grottaminarda Thomas Menino, scomparso nel 2014, sindaco di Boston dal 1993 al 2013.

L’ìmpegno dei Lions in favore di Ascanio inizia con il ricavato della “Burn’s Night and Supper” da Avellino e continuerà a Boston con l’interessamento da parte del Lion club americano i cui soci si attiveranno per iniziative locali.

Di seguito note sulla serata del 13 febbraio ad Avellino.

LA BURNS’ NIGHT è una serata dedicata a celebrare la memoria e le opere del grande poeta scozzese Robert Burns (1759-1796) e si celebra in tutto il mondo ogni anno il 25 gennaio (o a ridosso di tale data) in occasione dell’anniversario della nascita.

LA SERATA è basata su una scaletta ben precisa, formalizzatasi nel corso di più di 200 anni. Oltre alla declamazione dell’ “Ode all’Haggis” che prelude alla degustazione della specialità tipica scozzese, alla commemorazione del poeta con la “immortal memory” e alla esecuzione finale di “Auld Lang Syne” al momento del commiato, nel corso della serata si declamano dei poemi scelti tra la vasta produzioni del bardo o si cantanio alcune delle numerose canzoni da lui scritte.

LA MUSICA è quella delle cornamuse e degli altri strumenti tipici della tradizione scozzese (violino, arpa, percussioni, flauto e whistle) sapientemente utilizzati dalla BORBONIAN PIPES & DRUMS ( la classica banda di cornamuse scozzesi composta da tamburi e cornamuse) e EMIAN (musicisti esperti e polistrumentisti, la loro musica è arricchita dall’utilizzo sapiente dei più vari strumenti tradizionali, dal duduk alla ghironda)

IL MENU’ è completamente composto da specialità tipiche , iniziando con “cock a leekie soup” (brodo vegetale con farina d’avena e pollo) , “Haggis ‘n nips” (haggi con contorno di purea di patate e verdure) e “crachan” (dolce di biscotti d’avena, crema e frutti di bosco) , il tutto annaffiato con whiisky di puro malto.