Gal Partenio, a Summonte domani seminario nell’ambito del progetto Embrace

Gal Partenio, a Summonte domani seminario nell’ambito del progetto Embrace

12 novembre 2019

L’economia circolare e le sue connessioni al centro di un seminario tematico dedicato allo sviluppo delle capacità per attori politici e stakeholder innovativi promosso dal Gal Partenio che si terrà domani (mercoledì 13 novembre), presso l’Aula Consiliare del Comune di Summonte, con inizio alle ore 15.30.

Il seminario – che rientra nel progetto “Embrace – European Med-clusters Boosting Remunerative Agro-Wine Circular Economy” attuato nell’ambito del programma Interreg Mediterranean, con il coinvolgimento di dieci Partner e sei Paesi dell’Unione Europea – vedrà numerosi interventi di esperti per discutere ed affrontare vari aspetti della tematica, con l’obiettivo di sostenere i processi di innovazione secondo i principi dell’economia circolare nel contesto locale.

L’apertura del seminario sarà affidata al sindaco di Summonte, Pasqualino Giuditta. A seguire le introduzioni e l’avvio dei lavori da parte del presidente del Gal Partenio, Luca Beatrice, e del coordinatore del Gal Partenio, Maurizio Reveruzzi, e dell’architetto Luigi D’Oro, facilitatore del progetto Embrace.

A seguire gli interventi del professore Mario Malinconico (CNR Napoli), dell’architetto Michele Massaro (Living Community Challenge), del dottor Domenico Liotto (Ati Biotech), della professoressa Antonella Violano (Service Biotech), del professor Salvatore Del Prete (Service Biotech) e della professoressa Daniela Marasco (Service Biotech). Quindi dibattito ed interventi di chiusura del seminario.

L’obiettivo principale del progetto Embace è rappresentato dalla possibilità di sostenere processi di innovazione secondo i principi dell’economia circolare. I destinatari dell’incontro avranno la possibilità di rafforzare le proprie conoscenze sull’economia circolare, di assumere un atteggiamento propositivo sulle politiche di eco-innovazione, di ottenere informazioni sugli strumenti finanziari attivabili.