G. De Mita: “Solidarietà a Ugl per atto intimidatorio”

18 marzo 2011

Napoli – “In relazione all’ennesimo atto intimidatorio subito dalla UGL nella persona del suo segretario generale, Giovanni Centrella, e del responsabile irpino, Vassiliadis, non posso non testimoniare all’organizzazione sindacale tutta la mia solidarietà per quanto accaduto. Chiunque pensi di poter intimidire con questi gesti e mettere così un freno all’azione di chi è chiamato alla tutela dei diritti dei lavoratori, dovrà trovare un muro invalicabile in tutti i livelli istituzionali, nelle organizzazioni sociali e culturali. E’ doveroso, dunque, porre un argine al dilagare di fenomeni che meritano una condanna unanime e senza tentennamenti. Rinnovo, dunque, alla UGL nazionale e a quella di Avellino la mia solidarietà e formulo il mio più sincero invito a non lasciarsi intimorire da gesti come questo, anzi a continuare nell’azione a sostegno dei lavoratori. Atti del genere fanno emergere con evidenza il vuoto di idee e l’incapacità di confronto di chi li mette in pratica”. Così Giuseppe De Mita, Vice Presidente della Giunta Regionale della Campania, commenta il gravo atto intimidatorio perpetrato ai danni dell’UGL nazionale e irpina.