Frosinone, l’allerta di Longo: “Massimo rispetto per l’Avellino”

Frosinone, l’allerta di Longo: “Massimo rispetto per l’Avellino”

16 novembre 2017

L’esame Avellino per riprendersi il primato. Il Frosinone è arrabbiato per il torto arbitrale subito a La Spezia, ma ha la determinazione giusta per concentrare il massimo sforzo sull’anticipo casalingo con i lupi.

Il gruppo gode della fiducia del suo allenatore che vuol proseguire il cammino vittorioso al “Benite Stirpe”. “Mi conforta che il gruppo finora abbia dimostrato coesione e compattezza nell’emergenza – ha spiegato Moreno Longo alla vigilia – il riferimento è agli infortuni e alla difficoltà iniziale legata allo stadio. Questa è una squadra che sa stare nei momenti difficili”.

Rispetto e considerazione per il prossimo avversario. “In passato ho parlato dell’Avellino con possibile sorpresa del campionato – ha ricordato l’ex tecnico della Pro Vercelli – ha un organico di calciatori di categoria e un allenatore esperto che riesce a far giocare le proprie squadre con concretezza. A nessuno piace prendere gol ma a Novellino in maniera particolare. Dovremo essere cinici – ha aggiunto Moreno Longo – e cercare di far male all’Avellino con il giusto atteggiamento”.

Il Frosinone dovrebbe schierarsi ancora con il 3-4-2-1 ma Moreno Longo ha lasciato la porta aperta ad altre soluzioni tattiche. “Non ho ancora deciso perché l’Avellino nelle ultime partite ha utilizzato il 3-5-2” ha annunciato il tecnico dei ciociari che dovrà fare a meno di Emanuele Terranova, Danilo Soddimo e Alessandro Frara, oltre che dei lungodegenti Paolo Sammarco e Luca Paganini. In compenso però recuperato Mirko Gori in mediana e in difesa Lorenzo Ariaudo rientra dalla squalifica.