Frigento: tenta il suicidio, carabinieri salvano anziana.

Frigento: tenta il suicidio, carabinieri salvano anziana.

8 giugno 2015

Erano le ore 7,30 di oggi quando un pensionato di Frigento, in provincia di Avellino, segnalava alla Centrale Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Mirabella Eclano che l’anziana moglie si era chiusa a chiave in camera da letto senza dare più segni di vita.

Sul posto prontamente si portava l’equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia nonché personale della locale Stazione, entrambi in circuito ambito servizi di controllo del territorio messi in atto su disposizione dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino.

I militari, dopo aver constatato la fondatezza del fatto e dopo aver appreso che si trattava di una donna verosimilmente sofferente di depressione, vista la situazione di gravità e urgenza decidevano “senza indugio”, nel tentativo di salvarle la vita, di sfondare la porta.

Entrati nella stanza trovavano l’anziana riversa a letto priva si conoscenza. Si accertava all’istante che la stessa era ancora in vita e che da poco aveva ingerito farmaci di vario tipo in quantità non terapeutica.

I militari intervenuti, dopo averla posizionata in sicurezza, attendevano l’arrivo di personale medico che, a mezzo autombulanza, provvedeva a trasportarla in codice rosso presso il pronto soccorso dell’ospedale di Ariano Irpino dove veniva ricoverata.

Il marito, visibilmente commosso, ringraziava e si complimentava con i carabinieri intervenuti con immediatezza per la tempestività e la professionalità dell’intervento grazie al quale veniva salvata la vita alla consorte.