Fratelli d’Italia, Castiglione rilancia: “Cambiamo il centrodestra”

Fratelli d’Italia, Castiglione rilancia: “Cambiamo il centrodestra”

28 marzo 2019

Per la conferenza programmatica di Fratelli d’Italia che si terrà a Torino il 13 e il 14 aprile sarà nutrita la rappresentanza irpina del partito di Giorgia Meloni. A guidarla la vice coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia Alessia Castiglione ed il vice commissario provinciale Gherardo Marenghi.

“E’ con soddisfazione che ci apprestiamo a partecipare – ha affermato Castiglioni – a Torino porteremo il nostro contributo con la bella delegazione irpina espressione di tutti i territori della Provincia, la sfida delle europee ci impone una seria riflessione sul ruolo che giocherà l’Italia nelle scelte di politica comunitarie ed internazionali, sarà necessario porre le basi per portare il nostro Paese a giocare un ruolo da protagonista e non subalterno nelle scelte di politica economica europea, essere in Europa sì ma a testa alta.

Anche in Provincia il partito della Meloni ha deciso di dare spazio al merito, alla lealtà e alla concretezza. Si sta costruendo una rete di amministratori ed esponenti della società civile che non guardano soltanto agli slogan, ai tweet, alle passerelle e vetrine elettorali da poter postare sui social ma a testa bassa stiamo lavorando su tutto il territorio per continuare a radicare una storia e una militanza.

“Con immenso rammarico – ha proseguito Castiglione- si deve prendere atto di una situazione disastrosa e disastrata che vede nel Capoluogo e nella Provincia un centrodestra ancorato a vecchi protagonismi sterili e polemiche prive di fondamento da leoni da tastiera. E’ stato convocato un tavolo da noi di FdI, così come impostato a livello regionale, proprio perché per colpa di qualcuno la Provincia di Avellino è l’unica a non aver ancora attivato un tavolo di concertazione di Partiti di una coalizione che sta vincendo su tutto il territorio nazionale. Subito sono piovute critiche da persone che cambiano partiti o movimenti a seconda del momento politico. Sedersi ad un tavolo di confronto presuppone la non presunzione di essere depositari delle sorti della Città. I partiti che partecipano hanno al loro interno persone che hanno a cuore le sorti della Città e della Provincia. Prima di aprire il dialogo ai movimenti civici ma di area di centrodestra, era doveroso tentare il dialogo tra forze partitiche di coalizione. Domani venerdì 29 marzo alle ore 19, infatti, sono invitate a partecipare tutte le forze che si riconoscono nel perimetro del centrodestra”.

“Siamo partiti politici – ha concluso Castiglione- non rappresentiamo noi stessi, abbiamo una storia e una militanza da rispettare e preservare, non possiamo nasconderci dietro al civismo d’ammucchiata ma con dignità dialogare e diventare protagonisti con esponenti della società civile in uno scenario ancora troppo imbrigliato e legato a vecchie logiche ormai obsolete, la nostra bella Irpinia ha bisogno di serietà”.