FOTO/Calcio, Avellino batte Empoli per 1 a 0. Decide Galabinov

30 settembre 2013

Avellino – Empoli 1 – 0
Tabellino:
Avellino – (3-5-2): Terracciano; Izzo, Fabbro, Pisacane (47′ st Peccarisi), Zappacosta, Arini, D’Angelo (38’st Massimo), Schiavon, Bittante, Galabinov, Castaldo (31′ st Soncin)
A disp.: Seculin, Soncin, Biancolino, Millesi, De Vito, Dia Pape, Herrera, Massimo, Peccarisi
All.: Massimo Rastelli
Empoli – (4-3-1-2) Bassi; Laurini, Tonelli, Rugani, Hysaj; Signorelli, Valdifiori, Croce; Verdi (39′ st Mario Rui), Maccarone (29’st Pucciarelli), Tavano (13’st Mchedilidze)
A disp.: Pelagotti, Castiglia, Mchedilidze, Shekiladze, Ronaldo, Pucciarelli, Accardi, Mario Rui, Barba
All.: Maurizio Sarri
Arbitro: Luigi Nasca della sezione di Bari
Guardalinee: Peretti e Lo Cicero
Quarto Uomo: Marini
O.A.: Capraro
Ammoniti: 16′ st Bittante (A); 21’st Mchedilidze (E); 23’st Tonelli (E); 28′ st D’Angelo (A)
Espulsi: 34′ pt Hysaj (E); 24′ st Marcello Carli (diesse Empoli)
Angoli: 8 a 4 per l’Avellino
Reti: 36′ pt Galabinov su rigore (A)
Recupero: 2′ pt; 3’st.
Note: presenti circa diecimila spettatori al “Partenio – Lombardi”.
Ad assistere alla gara Avellino – Empoli, l’ex tecnico dei lupi Giovanni Bucaro

Dopo due risultati utili consecutivi Castaldo e compagni scendono in campo al “Partenio – Lombardi” contro l’Empoli dell’ex Sarri. Irpini in gol da ben 11 gare di fila, per un totale di 16 marcature. L’ultimo digiuno biancoverde risale ad Avellino – Benevento (0-2) del 3 febbraio, in Prima Divisione. I toscani, invece, risultano imbattuti da dieci turni (7 vittorie, 3 pareggi e ultima sconfitta il 20 aprile, 0-3, a La Spezia). Il 69% dei gol siglati dall’Empoli, nel 2013, portano la firma di Tavano e Maccarone.
Nella Settima Giornata del campionato di Serie B Eurobet, l’Avellino scende in campo con il collaudato 3-5-2 che vede: Terracciano tra i pali; in difesa Izzo, Fabbro (dirottato nuovamente al centro della difesa) e Pisacane (recupera dall’infortunio e torna da titolare al posto di Peccarisi); a centrocampo Zappacosta, Arini, D’Angelo (al centro al posto di Massimo), Schiavon e Bittante (al posto di De Vito); in attacco il duo Galabinov – Castaldo. Risponde Sarri con il 4-3-1-2 che vede Bassi in porta; Laurini, Tonelli, Rugani e Hysaj in difesa; Signorelli (al posto dell’infortunato Moro) Valdifiori e Croce a centrocampo; Verdi (al posto di Pucciarelli) nel ruolo di trequartista dietro la coppia Maccarone – Tavano.

LA CRONACA:
Primo tempo: fischio di inizio alle ore 19.00 al “Partenio – Lombardi”. Si gioca la Settima Giornata del campionato Serie B Eurobet tra Avellino ed Empoli. Il primo tempo si apre al 3′ minuto di gioco. Avellino vicina al vantaggio. Azione insistita di Bittante, la sfera arriva a Galabinov che calcia a rete. La palla deviata arriva sui piedi di Zappacosta che tenta la conclusione vincente. Troppo alta.
All’11’ conclusione di Valdifiori che Terracciano devia in angolo.
Al 15′ Castaldo serve Zappacosta che crossa per Galabinov. L’attaccante bulgaro, di testa, spedisce la sfera di poco fuori.
Un minuto dopo, occasionissima per l’Avellino: sul cross di Zappacosta, Galabinov sfrutta un batti e ribatti fortuito; Bassi salva sulla linea di porta. Al 23′ azione di contropiede di Izzo che percorre più di trenta metri palla al piede. Il talento di Scampia serve il compagno Castaldo che appoggia per Schiavon la cui conclusione termina a lato.
Al 25′ è ancora Schiavon a calciare a rete su assist di Bittante. Sfera alta sulla traversa.
Al 27′ Galabinov allarga per Zappacosta. L’ex Atalanta si accentra e calcia a rete. Palla di poco fuori.
Al 30′ invitante punizione per la squadra di Sarri. Sulla sfera Maccarone, ma Terracciano respinge.
Al 34′ Fabbro lancia per Galabinov che calcia rete e colpisce il palo. Recupera palla Castaldo che viene atterrato da Hysaj. Non c’è dubbio per il direttore di gara. Rigore ed espulsione del difensore toscano. Dal dischetto Galabinov che sigla il suo primo centro stagionale con la casacca biancoverde. Il “Partenio – Lombardi” esplode.

Secondo tempo: al 9′ D’Angelo serve Castaldo che calcia a rete. La sfera termina di poco al lato della porta difesa da Bassi.
Al 14′ punizione per l’Empoli. Sulla sfera Maccarone che la spara alle stelle.
Al 28′ Galabinov vicinissimo al raddoppio. Arini serve l’attaccante bulgaro che calcia a rete. Bassi salva.
Un minuto dopo Zappacosta mette in mezzo per Galabinov che, di testa, conclude debolmente.
Al 45′ missile di Pucciarelli dalla distanza. Terracciano compie il miracolo.
Avellino costante nel pressing ed abile a mantenere il vantaggio. La squadra di Sarri crea ben poco e la difesa biancoverde non concede spazi. Una gara dal bel calcio. La squadra di Rastelli crea molte occasioni da gol e difende in modo eccellente. I lupi riescono a battere la seconda della classe traguardo importante per classifica e morale.(AnnaVecchione)

Guarda la fotogallery