FOTO/ Unioni civili, il post del vice sindaco di Lauro fa infuriare Corbisiero

FOTO/ Unioni civili, il post del vice sindaco di Lauro fa infuriare Corbisiero

1 febbraio 2016

Il tema delle Unioni Civili tiene banco nel dibattito in Italia.

Anche la provincia di Avellino, nel suo piccolo, balza alle cronache.

Nella fattispecie è il Comune di Lauro. Ha fatto discutere, infatti, il commento – lasciato sul noto social network Facebook – del vice sindaco della giunta Bossone.

Emblematica è l’immagine postata dal numero due del comune di Lauro nell’ambito di una discussione social sulla legge Cirinnà (la foto – come si vede in basso – ritrae infatti tre incappucciati del Ku Klux Klan, l’organizzazione segreta esistente negli Stati Uniti d’America, con finalità politiche e spesso a contenuti razzisti e che propugnano la superiorità della razza bianca).

A puntare il dito è il capogruppo di minoranza Giacomo Corbisiero.

“Ognuno di noi può essere favorevole o no alle Unioni Civili – dice Corbisiero – Ma dover leggere che un amministratore del mio comune (Lauro) per argomentare la sua contrarietà alle unioni civili arrivi a condividere foto che inneggiano alla violenza, ad una ottusa e razzista visione della società lo trovo raccapricciante, sconcertante, inqualificabile e volgare. Lo trovo deprimente, ma soprattuto volgare e diseducativo soprattutto se viene da una persona che ha responsabilità di governo in una piccola realtà”.

Stamattina, intanto, sarebbe stata convocata una riunione d’urgenza anche se impegni di lavoro non avrebbero permesso al consigliere Corbisiero e ad un altro componente di partecipare al summit: “Sono in attesa di sapere se sia stato trattato l’argomento”, conclude il consigliere.

Il commento "incriminato"

Il commento “incriminato”