FOTO / Sportdays, la voglia di ripartire. Saviano: “Le istituzioni aiutino le associazioni sportive”

FOTO / Sportdays, la voglia di ripartire. Saviano: “Le istituzioni aiutino le associazioni sportive”

2 giugno 2020

Alfredo Picariello – La voglia di ripartire anche dallo sport è stata lampante. Ecco Sportdays 2020, nonostante tutto. Grazie agli sforzi del solito Giuseppe Saviano, delegato provinciale del Coni ed ideatore della manifestazione, del Comune e della Pro Loco di Mercogliano. “I giorni dello sport” hanno vinto anche l’emergenza coronavirus e ieri, in massima sicurezza, c’è stato il classico taglio del nastro dell’evento, preceduto, come ogni anno, dall’inno d’Italia.

Cambia location, Sportdays: parcheggio antistante la storica piscina comunale di Mercogliano. Ma, soprattutto, cambia format: sarà una manifestazione statica, niente esibizioni. Però, tutte le federazioni e le associazioni, avranno il loro palconoscenico, con interviste che saranno trasmesse in diretta ogni giorno, fino al 21 giugno, sulle emittenti “Telenostra” e “Prima Tv”.

Ieri è stato il “trionfo” degli sport minori, con una “sfilata” – mascherine e distanze di sicurezza – di tutte le associazioni e le federazioni. “Quello che le istituzioni devono fare ora è dare forte supporto alle associazioni sportive”, ha affermato Saviano. “Sportdays deve essere una rete attraverso la quale generare una sintesi della vita quotidiana. Manteniamo il compito di valorizzare tutte le discipline sportive, mettendo in primo piano anche l’integrazione, l’ambiente, la solidarietà e lo sviluppo del territorio anche attraverso lo sport. Nonostante il coronavirus, dobbiamo ricominciare e non arrederci. In questi giorni rifletteremo sul futuro dello sport”.

 

Ieri, oltre il delegato provinciale del Coni, tra gli altri erano presenti anche il sindaco di Mercogliano, Vittorio D’Alessio, il presidente del comitato regionale paralimpico, il presidente del Parco del Partenio, Francesco Iovino, quello della Pro Loco di Mercogliano, Stefania Porraro, l’amministratore della Piscina comunale, l’avvocato Scibelli, l’ex assessore allo Sport del Comune di Avellino, Donatella Buglione, e l’ex assessore alle Attività Produttive, Maura Sarno, il comandante dei vigili del fuoco di Avellino, Luca Ponticelli. E tanti altri.