FOTO/ Disperso sul Terminio, ritrovato il 56enne di Napoli

22 agosto 2014

Guarda le foto del recupero

Avellino – E’ stato ritrovato questa mattina intorno alle ore 8 G. A., 56enne di Napoli che si era perso ieri pomeriggio tra i sentieri del Terminio. L’uomo sarebbe in discrete condizioni; è stato soccorso subito dai volontari del 118 e portato in un luogo sicuro per i primi accertamenti.

I FATTI. Nel pomeriggio di ieri 21 agosto, i Vigili del Fuoco di Avellino, sono dovuti intervenire sul monte Terminio, in località bucaneve, nei pressi di un maneggio, per il soccorso ad una coppia di coniugi dispersi in montagna. La donna di anni 46, non vedendo più il marito, il 56enne di Napoli G. A., si è incamminata verso l’auto e ha dato l’allarme. Sul posto si è portata la squadra del distaccamento di Montella, l’ U.C.L., l’unità di crisi locale, il nucleo T.A.S. topografia applicata al soccorso, e il nucleo cinofili, oltre al nucleo elicotteri che ha a lungo sorvolato l’area per la ricerca dall’alto. Sul posto anche la delegazione Campana del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.
In tarda serata la posizione in cui si trovava l’uomo è stata individuata, ma quando le squadre sono arrivate in quel punto, è stato ritrovato solo il cappello dell’uomo che nel frattempo si era spostato. Le ricerche dello stesso sono continuate per tutta la notte, e dalle primo ore dell’alba anche con l’elicottero.

Le ricerche sono state sospese solo in tarda nottata e riprese alle prime ore dell’alba. Intorno alle ore 8, il malcapitato è stato individuato dal personale dei Vigili del Fuoco in collaborazione con il personale del Soccorso Alpino; e con l’ausilio del Drago 69, l’elicottero del nucleo di Pontecagnano, è stato recuperato utilizzando un operatore SAF (speleo-alpino-fluviale) il quale con il verricello si è calato nel dirupo e ha riportato a bordo l’uomo. Lo stesso è stato portato sulla piana del monte Terminio, dove ad attenderlo vi erano i sanitari del 118, che provvedevano alle cure del caso. I due coniugi originari del Napoletano hanno vissuto una brutta esperienza, che per fortuna si è conclusa positivamente, ed entrambi hanno a lungo ringraziato tutte le componenti del soccorso intervenute.