FOTO/ Batticuore Sidigas, Avellino trionfa all’overtime

FOTO/ Batticuore Sidigas, Avellino trionfa all’overtime

2 dicembre 2017

Dopo la pausa, al Pala del Mauro arrivano i campioni d’Italia di Venezia, per una gara attesa e che si preannuncia di grande livello. La Reyer ha dalla sua Green, storico capitano della Scandone, mentre la Sidigas riabbraccia Fesenko.

Quintetti – Sidigas Avelino: Filloy, Rich, Wells, Leunen, Ndiaye. Umana Reyer Venezia: Haynes, Johnson, Bramos, Peric, Watt.

Primo quarto 22-16
Partenza sprint per la Sidigas Avellino che, con le giocate Wells e Rich, si porta sull’8–2 all’avvio. Biligha e Watt però rispondono sotto le plance con 8 punti tutti dal pitturato che consentono ai lagunari di riaffacciarsi sul match. Coach Sacripanti inserisce per la prima volta nel match Kyrylo Fesenko dopo un mese di stop. Il centro ucraino esordisce prima con una schiacciata e poi con un rimbalzo offensivo sul finire del tempo.

Secondo quarto 17 – 14
Venezia parte fortissimo e con le triple di Bramos e Orelik si riporta sotto sul 26 – 23, Avellino pasticcia in attacco ma Venezia fa altrettanto dall’altra parte del campo. Rich prima e Scrubb poi rilanciano i lupi sul massimo vantaggio (33 – 26); entrambe le squadre faticano a trovare le giuste conclusioni in un quarto dalle polveri bagnate. Avellino però trova in Jason Rich il terminale offensivo principale per portarsi sul 39 – 30 alla sirena del primo tempo.

Terzo quarto 15 – 19
In uscita dagli spogliatoi i lagunari con Bramos e Haynes mettono a segno un parziale di 11 – 2: è meno due. Venezia difende forte ma Avellino corre in contropiede e Wells inchioda una schiacciata per il nuovo +6 che costringe coach De Raffaele a chiamare time-out. Venezia rientra prontamente con il solito Bramos che appoggia il 54 – 49 al termine del quarto.

Quarto quarto 16 – 21
Negli ultimi ’10 di gioco gli oro granata alzano i ritmi difensivi mettendo in difficoltà Avellino che spreca numerose occasioni per allungare. Peric e Orelik portano addirittura gli ospiti sul +1 (60 – 61) con 3.30′ da giocare sul cronometro. Watt mette a segno il lay up del +3, Filloy sale in cattedra ma Wells commette fallo su tiro da tre punti di Johnson che mette a referto un 3/3 pesantissimo. Leunen però ripete la rimessa di Milano e regala un cioccolattino a Rich che appoggia al tabellone il canestro della parità.

Overtime
È un monologo targato Sidigas Avellino con Rich che domina in lungo ed in largo: Venezia si spegne definitivamente ed i biancoverdi  agguantano la vittoria per 87 – 77.