Foti: “Ricognizione attenta dello stato finanziario”

4 giugno 2013

“Sono due le questioni chiave da cui bisognerà ripartire: le persone, i cittadini, che dovranno ritornare al centro della prossima amministrazione comunale; la seconda questione sarà una ricognizione attenta dello stato finanziario dell’Ente”. Inizia così il suo intervento Paolo Foti, aprendo il suo tour delle “Idee in movimento” a rione Valle. “La ricognizione finanziaria del comune sarà la prima verità che i cittadini di Avellino dovranno conoscere. Il punto di arrivo sarà un risanamento definitivo perché solo così potremo ripartire in piena normalità. Avellino dovrà guardare all’Europa, perché è lì il nostro futuro. Dare servizi reali e necessari per la comunità – prosegue Foti – sarà prioritario. Dovremo aprirci al terzo settore, al volontariato, alle associazioni, ai giovani, perché solo così potremo ripartire e guardare con ottimismo al futuro. Bisogna ristabilire la prospettiva e la speranza, riscoprendo i due valori essenziali che sono la coesione sociale e la solidarietà”. “Noi dobbiamo restituire la dignità ai cittadini di Avellino – conclude il candidato sindaco del centrosinistra – non ci saranno più padrini, non ci saranno più ricattatori, non ci saranno più compromessi”. Il tour delle “Idee in movimento” questa sera fa tappa al centro caritas di Bellizzi, ore 19. “Per cambiare Avellino e le nostre periferie” è il titolo dell’incontro con Paolo Foti che parlerà ai residenti dello storico quartiere avellinese.