Foti: “Ho servito la città con onestà e lealtà”. Preziosi: “Moralmente inappuntabile”

Foti: “Ho servito la città con onestà e lealtà”. Preziosi: “Moralmente inappuntabile”

9 maggio 2018

Marco Imbimbo – «Riconosco al sindaco Foti di aver avuto una grande pazienza nel guidare una squadra disarmonica», l’atto di stima di fine mandato arriva direttamente dal capo dell’opposizione, Dino Preziosi, che nel corso di un suo intervento rende merito alla persona del primo cittadino. «E’ stato moralmente inappuntabile – sottolinea Preziosi – anche quando si è arrabbiato, lo ha fatto di fronte a vicende amministrative che non andavano bene».

Una dichiarazione di stima che chiama il primo cittadino, Paolo Foti, a congedarsi davanti alla città, in quello che è il suo ultimo consiglio comunale.

«Voglio ringraziare – dichiara Foti – il consiglio comunale per questi 5 anni trascorsi in quest’Aula in modo proficuo, ringrazio la mia Giunta che ha lavorato in modo intenso e determinato ottenendo anche buoni risultati, il presidente del consiglio comunale per come ha gestito i lavori dell’Aula in modo rigoroso e democratico, dando spazio a tutti i consiglieri comunali. Un ringraziamento va anche ai funzionari comunali e al segretario generale per la collaborazione offerta a me e alla Giunta. Ringrazio il consigliere Preziosi per le parole che mi ha rivolto. Queste parole pronunciate da un avversario in campagna elettorale e consigliere d’opposizione, riscaldano un po’ il cuore dopo tante amarezze».

Un congedo, quello di Foti, che prosegue con una precisazione: «Ho servito questa città e il consiglio comunale con lealtà, onestà e trasparenza. Sono state sempre queste le mie linee guida, su questo ho la coscienza tranquilla. Erano i miei doveri verso i cittadini di Avellino e ringrazio gli elettori che mi hanno concesso questo privilegio che resterà nella mia memoria».