Format Serie B, fronte compatto dei club: “No ai ripescaggi”

Format Serie B, fronte compatto dei club: “No ai ripescaggi”

11 gennaio 2019

No ai ripescaggi e riduzione del format a diciotto squadre. E’ il doppio orientamento emerso oggi in Assemblea di Lega B a Milano, dove la totalità dei diciannove club si è schierata contro il ritorno a ventidue squadre attraverso i ripescaggi. Sempre all’unanimità le società hanno deliberato la rivisitazione dell’organico del torneo, manifestando la volontà di comprimerlo ulteriormente.

Si attende ora la posizione della Figc che lo scorso agosto lasciò correre la Lega B sul passaggio a diciannove squadre. Uno scenario del genere – tutto ancora da valutare con i dovuti passaggi federali – ridurrebbe i posti vacanti in Lega Pro, qualora l’Avellino dovesse necessitare dell’ammissione al termine della stagione per ottenere la C. Discorsi ancora in fase embrionale, ma il braccio di ferro Figc-Lega è dietro l’angolo.

“Auspichiamo una decisione nel prossimo Consiglio federale a fine mese per consentire alle società di programma al meglio il futuro” è stato il commento del presidente della Lega B Mauro Balata. “Chiediamo la ristrutturazione di tutto il movimento calcistico, con una forte riduzione del numero di squadre, da questa o dalla prossima stagione, ribadendo la contrarietà a qualunque decisione in materia di ripescaggi”.